Seguici su
Podcast 16 Novembre, 2020 @ 9:00

La resilienza è una competenza che può essere rafforzata – PODCAST

di Roberto D’Incau

Contributor

Founder&CEO di Lang&Partners Younique Human SolutionsLeggi di più dell'autore
chiudi

Job Trends

Stiamo vivendo un momento complicato e del tutto imprevisto in cui è quanto mai opportuno saper recuperare motivazione, forza di volontà e lucidità: va trovata la capacità di scoprire nuove prospettive nella vita della nostra azienda, anche laddove in apparenza non sembrino esistere, ma soprattutto la capacità di leggere questa nuova realtà con occhi diversi.

Come si fa a fare tutto questo? Bisogna assolutamente utilizzare le risorse interne, che tutti abbiamo per dna, certo chi più e chi meno, e soprattutto la resilienza, che spesso viene erroneamente definita come un talento che si ha o non si ha. Sono convinto invece che sia una competenza che può essere rafforzata, come tutte le competenze. Se la resilienza è la capacità di far durare la nostra motivazione intrinseca nonostante le difficoltà, dando una riorganizzazione positiva alla vita professionale, ci si può assolutamente lavorare. Come succede in palestra dove ‘motivation & perspiration’ messe insieme possono portare a risultati eclatanti.

Ci sono manager e aziende che sono molto motivati anche nelle difficoltà, che tirano fuori energie fuori dal comune e altri che invece sembrano quasi incapaci. Verissimo, ma resilienza è una competenza che abbiamo tutti, soltanto vanno create le condizioni per valorizzarla.

Si può apprendere la resilienza, come si apprendono e si rafforzano le altre competenze, come ad esempio quelle legate alla comunicazione o all’assertività? Certamente, lo vedo tutti i giorni nel mio lavoro come consulente hr ed executive coach: intervenendo sulle dinamiche di gruppo e sugli individui. È uno skill che fa parte del nostro bagaglio di competenze emotive, che scopriamo in noi fin da ragazzi e ci portiamo dietro nel tempo.

Un esempio personale: da buon studente, bravo ma poco ‘committed’, dopo le scuole medie scelsi di andare al Parini, un liceo classico milanese con standard di performance molto elevati, soprattutto nelle materie umanistiche come greco e latino. Nel primo trimestre ebbi tutti voti tipo 4 e 5, e mi chiesi se andarmene in una scuola più facile o restare. Motivatissimo, tirai fuori tutte le mie risorse, eccitato dalla sfida, e nell’ultimo trimestre in pagella ebbi tutti 7 o 8 e persino un 9. Genialità? Questo sostenne la prof di Greco. No, semplicemente resilienza, una competenza che sicuramente, ripensandoci ora, ho sempre avuto: presi quell’esperienza come una pietra miliare del mio ‘character building’, come dicono gli anglosassoni, e me la porto dietro ancora adesso, come una medaglia.

Fu un’esperienza positiva e indimenticabile. Qualcosa che, quando accade, rafforza l’autostima e fa tacere il nostro ‘autosabotatore’ interno, purtoppo sempre presente e pronto a svalorizzarci ingiustamente.

Venendo ai manager e alle aziende, oggi, con la crisi Covid, sono fondamentali, tra le altre competenze chiave, la capacità di ispirare e di essere resilienti: nelle aziende in particolare, trovo fondamentale che l’obiettivo comune venga condiviso per davvero, sia a livello razionale, sia a livello emotivo. Vanno esplicitati e condivisi chiaramente, con una leadership risonante, empatica, la visione, i valori, le regole, gli obiettivi dell’azienda.

In questo momento così difficile, così inatteso, la resilienza è davvero fondamentale, sia a livello dei singoli manager sia a livello di azienda: se l’organizzazione è davvero unita la crisi si vince, se invece è sfaldata e non davvero motivata questo periodo lascerà dei disastri.  Il mio messaggio vuole essere positivo: la resilienza, sia del singolo manager, sia dell’azienda è una competenza che si può e si deve rafforzare, con interventi rafforzativi ad hoc.

 

Tutte le puntate di Forbes Job Trends:

Ascolta e scarica Job Trends, il podcast di Roberto D’Incau, su Forbes.it nella sezione dedicata ai podcast, ma anche su Spreaker, Spotify, Apple Podcast e Google Podcast.

Iscriviti sui nostri canali podcast per restare aggiornato sulle ultime puntate

Apple Podcast by Forbes.it Google Podcast by Forbes.it Spotify Podcast by Forbes.it Spreaker Podcast by Forbes.it

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!