De’ Longhi acquista Capital Brands e gli Usa diventano il primo mercato di riferimento

giuseppe de'longhi, premia i dipendenti con un bonus
Giuseppe De’ Longhi, presidente del gruppo De’ Longhi ha un patrimonio netto di 4,9 miliardi di dollari secondo Forbes.
Share
Giuseppe De’ Longhi, presidente del gruppo De’ Longhi ha un patrimonio netto di 4,9 miliardi di dollari secondo Forbes.

De’ Longhi ha messo a segno un altro importante tassello nel suo processo di crescita e di espansione. In queste ore, il gruppo diretto dall’omonima famiglia, ha infatti annunciato l’acquisizione dell’azienda americana Capital Brands per 420 milioni di dollari, con il closing previsto entro la fine del 2020.

Un’operazione che, oltre ad essere un segno positivo per tutta l’imprenditoria italiana, dall’altra permette al gruppo guidato da Giuseppe (padre) e Fabio De’ Longhi (figlio) – rispettivamente presidente e vicepresidente – di identificare gli Usa come il primo mercato di riferimento del proprio business, con un fatturato aggregato superiore a 500 milioni di dollari. Forbes stima un patrimonio netto di 4,9 miliardi di dollari (secondo la classifica Real Time Billionaires) per Giuseppe De’ Longhi, al nono posto tra gli uomini più ricchi d’Italia.

“Questa acquisizione è perfetta per il gruppo De’ Longhi ed è in linea con i nostri obiettivi di espansione geografica e crescita per linee esterne”, dichiara Massimo Garavaglia, amministratore delegato del gruppo dal 1° maggio di quest’anno. “Inoltre, questa transazione assume un valore strategico sotto diversi punti di vista: aggiungiamo un marchio giovane e dinamico al nostro portafoglio; ampliamo la nostra gamma di prodotti iconici con una presenza importante nel segmento dei blender; aumentiamo la nostra penetrazione in un mercato in espansione e strategicamente importante come gli Stati Uniti; infine, aspetto non meno importante, rafforziamo la leadership del Gruppo nel settore della preparazione dei cibi”.

La notizia è stata immediatamente apprezzata dagli investitori. Nella mattinata, infatti, il titolo dell’azienda con sede a Treviso (quotato all’interno del Ftse Mid Cap di Borsa Italiana) sta andando incontro a un rally del 3,60%.

Chi è Capital Brands: la società acquisita da De’ Longhi

Fondata nel 2003 e con sede a Los Angeles (quindi oltre 100 anni dopo rispetto al gruppo De’ Longhi), Capital Brands sviluppa prodotti nel settore della nutrizione ad uso domestico, commercializzati in oltre 100 mercati in tutto il mondo con i marchi Nutribullet e Magic Bullet. E che, inoltre, grazie ai suoi centri di ricerca e sviluppo a Boston e nel Connecticut, offre una tecnologia innovativa nello sviluppo di prodotti che si ispirano ad un concetto evoluto di nutrizione nel mondo dell’healthy food.

Capital Brands ha creato con successo il segmento dei personal blenders, all’interno della più ampia categoria dei blender – che solo negli Stati Uniti è stimata in circa 1,1 miliardi di dollari – diventandone leader di categoria in Nord America e in altri mercati chiave a livello globale come Australia, Nuova Zelanda e Regno Unito.

L’azienda guidata dall’amministratore delegato Rich Krause – che ha definito “entusiasmante” l’ingresso all’interno del gruppo De’ Longhi – stima per l’anno 2020 ricavi netti di circa 290 milioni di dollari, in crescita rispetto allo scorso anno.