Seguici su
Cultura 26 Novembre, 2020 @ 1:00

Il sodalizio tra Epaud e Katz porta per la prima volta Dalí a Miami

di Marco Rubino

La mia grande passione è la street art.Leggi di più dell'autore
chiudi
Marcel Katz (Photo Credit The Confidante Miami Beach)

Se Salvador Dalí si ritrovasse all’improvviso nel 2020, si sentirebbe senza dubbio in una delle sue opere: in un mondo surreale, decadente, confuso e fuori dall’ordinario. Un secolo fa, Dalí stesso visse in prima persona una realtà simile alla nostra, fatta di guerre e morte e il suo continuo interrogarsi sull’esistenza lo portò alle esplorazioni dell’immaginario subconscio. Possiamo dire che, mai come quest’anno, l’artista di Figueres è molto attuale. A differenza del nostro Paese, che nel Dpcm del 24 ottobre ha stabilito lo stop a mostre e musei, a Miami, una delle grandi capitali dell’arte a livello mondiale, l’arte non si ferma. O almeno non del tutto. Infatti, mentre Art Basel Miami 2020 è stata rimandata nella sua componente fisica al 2021, in città si è appena aperta una attesissima mostra dedicata a Salvador Dalí e sono tanti gli appuntamenti artistici che daranno comunque vita alle settimane dell’arte più attese al mondo.

Marcel Katz che, a 33 anni appena compiuti, vanta una collaborazione continuativa con Dalí Universe, nonché il titolo di più giovane art dealer mondiale di Salvador Dalí, e Bertrand Epaud, consulente d’arte francese attivo a New York ed esperto conoscitore dell’artista spagnolo, hanno deciso, nella massima sicurezza possibile, di non fermarsi, e come loro anche altri importanti galleristi.  Il risultato del sodalizio tra i due si chiama The Real Surreal. La mostra, fino al prossimo 17 gennaio al The Confidante di Miami Beach, porterà in scena, per la prima volta a Miami, otto sculture museali bronzee dell’artista spagnolo provenienti da collezioni svizzere e San Giorgio e il Drago, donata da Dalí Universe nel ‘95 a Papa Giovanni Paolo II, ottenuta in prestito dalla collezione privata del Vaticano. In esposizione anche lavori su carta di Dalí e opere di giovani artisti contemporanei.

“L’influenza di Salvador Dalí sul surrealismo e sulla cultura moderna e contemporanea, dimostra che è lo spirito creativo a poter ispirare le generazioni più giovani”, ha affermato Marcel Katz. “Niente è fuori portata. Bisogna lasciare che l’immaginazione mostri le realtà della vita”. Marcel, con le sue società Marcel Katz Art e The Art Plug, da alcuni anni è tra i protagonisti più attivi nella scena artistica di Miami, con i suoi eventi esperienziali che stanno cambiando il modo di concepire e di fruire l’arte nel ventunesimo secolo. Tutti i pezzi in mostra sono stati scelti con meticolosità, perché rappresentano la realtà surreale in cui viviamo e la nostra volontà di superarla. Un simbolismo portatore di un messaggio di speranza vista la pandemia che stiamo affrontando. I visitatori vivono una esperienza reale e interattiva; non manca anche la componente prettamente contemporanea: sono esposte infatti opere di giovani artisti emergenti. In pieno stile Covid, è possibile visitare la mostra potrà comunque godere dello spettacolo comodamente da casa, acquistando il biglietto per l’esperienza virtuale.

Quella di Salvador Dalí non è certamente l’unico evento di arte che si svolgerà fisicamente nonostante la crisi pandemica. È stato confermato, infatti, Miami Design che riunirà le principali gallerie internazionali che espongono solitamente ad Art Basel e che per il 2020 saranno presenti in una fiera ridotta a Design Miami, ospitata al Miami Design District. Spazio anche per Fernando Botero al Gary Nader art center. Gli spazi disponibili lungo l’iconico Miracle Mile di Coral Gables sono stati, invece, convertiti in studi di artisti. Il Coral Gables business improvement district ha lavorato, infatti, per trasformare sette punti vendita al dettaglio in studi, dove ventuno artisti locali creeranno, mostreranno e venderanno la loro arte al pubblico. Spazio anche alla street art: la municipalità di Coral Gables ha commissionato nuovi graffiti per trasformare i muri di quattro attività commerciali sull’iconico Miracle Mile di Miami in tele che saranno affidati alle sapienti mani di rinomati artisti.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!