Seguici su
Leader 2 Dicembre, 2020 @ 8:00

Airbnb si prepara al debutto in Borsa: ecco il patrimonio dei tre fondatori

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
Airbnb fissa il prezzo dell'Ipo: ecco il patrimonio dei tre fondatori in foto Brian Chesky, Joe Gebbia e Nate Blecharczyk
(Da sinistra) i co-fondatori di Airbnb Brian Chesky, Joe Gebbia e Nate Blecharczyk. (Photo by Mike Windle/Getty Images for Airbnb)

Articolo di Angel Au-Yeung apparso su Forbes.com

Martedì mattina Airbnb ha presentato un prospetto aggiornato con nuovi dettagli sulla sua tanto attesa Ipo. La società mira a vendere $ 2,8 miliardi di azioni, da $ 44 a $ 50 per azione, durante la sua Ipo, portando la valutazione della società degli affitti brevi da $ 30,6 miliardi a $ 34,8 miliardi. Considerato come le Ipo tecnologiche si sono comportate finora nel 2020, non sarebbe sorprendente se le azioni superassero il prezzo Ipo target il giorno di apertura.

I tre fondatori miliardari di Airbnb – Brian Chesky, Nathan Blecharcyzk e Joe Gebbia – venderanno ciascuno meno dell’1% delle loro quote attuali all’offerta, ovvero circa 630.000 azioni ciascuna, per un valore di circa 28 milioni di dollari nella fascia bassa della fascia di prezzo.

Ciò lascerà Brian Chesky, amministratore delegato, con circa l’11% della società dopo l’offerta, una partecipazione del valore di almeno $ 3,4 miliardi nella fascia bassa del prezzo dell’Ipo. Blecharcyzk, il chief strategy officer, e Gebbia, il chief product officer, nel frattempo, resteranno con poco meno del 10% ciascuno, con un patrimonio dal valore di almeno $ 3,1 miliardi ciascuno.

Potrebbe sembrare avventato che Airbnb voglia debuttare in Borsa in un anno in cui la sua valutazione privata è scesa a un certo punto da $ 31 miliardi a $ 18 miliardi a seguito di un enorme calo degli affari a causa della sospensione dei viaggi per la pandemia, ma la società e gli investitori sembrano scommettere che la società di noleggio di case rimbalzerà nel prossimo futuro, quando le restrizioni Covid si allenteranno e le persone riprenderanno a viaggiare.

L’attività, ovviamente, è stata colpita dalla pandemia. Nei primi nove mesi del 2020, la società ha registrato ricavi per 2,5 miliardi di dollari, un calo del 48% rispetto allo scorso anno. La sua perdita netta è di quasi 700 milioni di dollari quest’anno finora, un aumento del 53% rispetto allo scorso anno. Ma la società ha registrato un utile netto di $ 219 milioni nel terzo trimestre, in aumento rispetto alla perdita netta di $ 575,6 milioni nel secondo trimestre, mostrando alcuni segni di rimbalzo.

Chesky, Blecharcyzk e Gebbia hanno fondato Airbnb nel 2008 a San Francisco quando hanno iniziato ad affittare il loro appartamento durante una conferenza di design, visto che erano rimaste poche camere d’albergo disponibili in città. I tre fondatori hanno acquistato tre materassi ad aria e hanno chiamato l’idea “Airbed and Breakfast” (materassino gonfiabile e colazione).

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!