“Le elezioni avranno conseguenze”: le 6 previsioni economiche per il 2021 di Goldman Sachs

goldman sachs previsioni 2021 usa
Share

goldman sachs previsioni 2021 usa

Articolo di Jonathan Ponciano apparso su Forbes.com

Sostenuto da un congresso controllato dai democratici, il presidente eletto Joe Biden, una volta che entrerà in carica il 20 gennaio, dovrebbe dare la priorità a un nuovo ampio pacchetto di stimoli con lo scopo di accelerare, già per quest’anno, la crescita del Pil oltre le aspettative e di aumentare i rendimenti del mercato azionario. Ad affermarlo sono gli analisti di Goldman Sachs, che aggiungono che la crescita potrebbe stabilizzarsi una volta che i probabili aumenti fiscali, previsti dai democratici, entreranno in vigore a partire dal prossimo anno.

Fatti principali

  • Al centro delle aspettative della banca di investimento c’è un altro round di stimolo fiscale per un totale di circa 750 miliardi di dollari, inclusi i 300 miliardi in controlli di stimolo, i 250 miliardi in aiuti per i governi statali e locali e i 150 miliardi per l’estensione dei  sussidi di disoccupazione
  • L’ulteriore spinta dovrebbe riuscire a far crescere il Pil del 2021 di circa il 6,4%, più della contrazione stimata del 3,6% lo scorso anno e rispetto alle precedenti aspettative di crescita del 5,9%, hanno detto gli analisti di Goldman Sachs in una nota ai clienti domenica.
  • La crescita del Pil più rapida del previsto aiuterà il tasso di disoccupazione, rimasto invariato il mese scorso al 6,7%, a raggiungere il 4,8% entro la fine dell’anno, migliore di quanto previsto in precedenza, ma comunque superiore ai livelli pre-pandemici che si attestava al di sotto del 4% .
  • La banca si aspetta anche le aziende quotate all’interno dell’S&P 500 aumenteranno i loro guadagni del 31%, ma probabilmente a causa dell’aumento delle tasse sulle società voluto dai democratici (che entrerà in vigore nel 2022), la crescita degli utili annuali sarà inferiore alla stima del 10%.
  • “Una maggiore spesa fiscale, una crescita economica più rapida e un rallentamento economico a loro volta porteranno all’aumento dell’inflazione e dei tassi di interesse”, hanno detto domenica gli analisti, prevedendo per il 2021 un aumento dell’1,8% del prezzo medio di beni e servizi.
  • Tutto sommato, Goldman Sachs prevede che l’S&P 500 salirà a circa 4.300 punti entro la fine dell’anno, dando all’indice un rialzo del 13% rispetto ai livelli attuali, dopo essere andato a incontro a un rialzo del 16% nel 2020.

La citazione

“Come ogni altra cosa nel 2020, la dinamica elettorale non era normale: il controllo del Senato degli Stati Uniti – e la differenza tra un governo federale unificato o diviso – alla fine dipendeva dal risultato dell’insolito doppio ballottaggio in Georgia”, ha rivelato domenica un gruppo degli analisti di Goldman Sachs guidati da David Kostin. “In questo caso, la politica era decisamente non locale e le elezioni statali hanno avuto conseguenze nazionali di immensa importanza in termini di agenda legislativa che Biden potrà emanare nei suoi primi due anni in carica”.

Scenario

Biden ha intrapreso la strada che porta all’aumento dell’aliquota fiscale per le società dal 21% al 28%, ma ciò potrebbe rivelarsi una decisione troppo audace anche per alcuni membri del suo stesso partito. Secondo Goldman Sachs, il senatore Joe Manchin (DW.V.), che è il “senatore democratico più conservatore dal punto di vista fiscale”, probabilmente influenzerà i cambiamenti politici verso una scelta più moderata, dato che la maggioranza al Senato è molto risicata (incluso un voto decisivo da parte della vicepresidente eletta Kamala Harris). La banca d’affari stima che, a partire da quest’anno, qualsiasi aumento delle tasse potrebbe generare al massimo circa 750 miliardi di dollari entrate governative in 10 anni, in calo rispetto ai 3mila miliardi di dollari previsti con un’imposta del 28% sulle società.

A cosa guardare

L’amministrazione entrante rilascerà giovedì i dettagli di un nuovo massiccio pacchetto di stimoli.