Seguici su
Responsibility 16 Febbraio, 2021 @ 11:00

Kiko e Fondazione Umberto Veronesi insieme nella lotta contro i tumori

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
(kikocosmetics.com)

Articolo di Enzo Argante

Una campagna di divulgazione scientifica rivolta a oltre 3 milioni di donne; test gratuito a più di 2.500 donne dipendenti d’impresa; parte dei ricavi della vendita dei prodotti della collezione Ray of Love devoluto per finanziare un anno di ricerca. La campagna Kiko ‘Amati, scegli la prevenzione’ sostiene Fondazione Umberto Veronesi nella prevenzione e nella ricerca scientifica sul tumore del collo dell’utero e degli altri tumori causati dal Papilloma Virus (Hpv) per sottolineare il proprio impegno nella corporate social responsibility. “Per noi la bellezza non è solo un fattore estetico. Significa prendersi cura di sé. Il nostro impegno vuole andare oltre i prodotti – afferma Cristina Scocchia, amministratore delegato di Kiko – per mettersi al servizio della comunità e contribuire a non lasciare indietro nessuno. Siamo orgogliosi di sostenere Fondazione Umberto Veronesi e mettere a disposizione il nostro personale e i nostri negozi per far arrivare un messaggio che parli di salute e prevenzione a 3milioni di donne in tutta Italia”.

Il tumore del collo dell’utero infatti, è il quinto tumore più diffuso fra le donne con meno di 50 anni, ma grazie alla prevenzione e alla diagnosi precoce si aprono notevoli possibilità di guarigione. Per questo l’impegno della Fondazione Veronesi: “Fin dalla sua nascita Fondazione Umberto Veronesi è impegnata nel sostegno alla ricerca scientifica d’eccellenza e nella diffusione di una cultura della prevenzione, in particolare delle patologie oncologiche che colpiscono le donne. Il tumore del collo dell’utero oggi è facilmente prevenibile con il vaccino contro i papilloma virus (Hpv) e attraverso la diagnosi precoce tramite Pap test e Hpv test. Ecco perché è importante che sempre più donne ne siano informate. Per Fondazione Umberto Veronesi questa collaborazione con Kiko Milano è molto significativa, perché grazie alla divulgazione scientifica che faremo insieme – ai dipendenti dell’azienda e alle clienti dei prodotti Kiko Milano, potremo comunicare importanti e fondamentali messaggi legati alla prevenzione come arma salvavita – ha affermato il professor Paolo Veronesi, presidente di Fondazione Umberto Veronesi al lancio del progetto.

Un’attività che va inquadrata nell’ambito delle scelte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che ha lanciato nel 2018 una call to action per l’eliminazione radicale del cancro alla cervice uterina: “Con obiettivi precisi e datati – spiega il direttore generale di Fondazione Veronesi Monica Ramaioli – perché è importante anche la singola iniziativa ma è fondamentale seguire una strategia che evidenzi l’impegno politico e istituzionale al raggiungimento di questi obiettivi: e noi Fondazione vogliamo esserne parte integrante e attiva”.

Kiko è una multinazionale italiana presente in 26 paesi attraverso una rete di circa 900 punti vendita a cui si aggiunge un canale e-commerce esteso a 34 Paesi. Brand del Made in Italy, Kiko coniuga la tecnologia e l’innovazione di prodotto con la creatività del settore della moda e dell’arte del make-up.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!