Disney+ supera i 100 milioni di abbonati: ora sfida Netflix e Prime Video

Disney Plus
(Shutterstock)
Share

Se da un lato Disney, nell’ultimo anno, ha subito un duro colpo dalla chiusura dei cinema e dei parchi a tema, dall’altro ha registrato un boom degli abbonamenti al servizio streaming Disney+. L’amministratore delegato, Bob Chapek, ha annunciato infatti che la piattaforma ha superato il muro dei 100 milioni di clienti. Chapek ha confermato anche la data di uscita al cinema di Black Widow – primo film dell’universo Marvel con protagonista il personaggio interpretato da Scarlett Johansson -, fissata per il 7 maggio. Proprio i titoli Marvel, assieme alla saga di Star Wars, hanno dato un apporto decisivo per superare la quota dei 100 milioni di abbonati.

La seduta del consiglio di amministrazione, che si è tenuta online, ha visto la rielezione dello stesso Chapek e di altri nove membri del board, compreso Bob Iger, il presidente esecutivo. Iger che ha comunque annunciato il suo ritiro dal gruppo alla fine di quest’anno.

Riaprono i parchi Disney

Disney prevede anche di poter riaprire, il prossimo mese, i suoi parchi a tema in California. Tra questi anche il Disneyland Park di Anaheim, a sud di Los Angeles: l’unico inaugurato dal fondatore, Walt Disney, che tagliò il nastro nel 1955. 

“Seguiremo rigorosamente le direttive imposte dai funzionari dello stato”, ha precisato Chapek, che ha anticipato anche un piano per richiamare 10mila dipendenti licenziati. “Avremo bisogno di qualche settimana per addestrarli nelle nuove procedure di sicurezza per combattere il virus”, ha aggiunto.

In autunno potrebbero poi ripartire – ma il condizionale è d’obbligo – anche le navi da crociera della Disney Cruise Line, popolate dai personaggi del gruppo.

La sfida a Netflix e Amazon Prime Video

Con il superamento dei 100 milioni di abbonati a soli 16 mesi dal lancio della piattaforma, Disney+ ha lanciato la sfida al leader di mercato, Netflix, che veleggia comunque sui 200 milioni di sottoscrizioni, e ad Amazon Prime Video. Secondo una ricerca di JustWatch, in Italia Netflix detiene una quota di mercato del 32%. Seguono Prime Video con il 27% e Disney+ con il 12%. Più staccati Apple Tv+, Infinity (Mediaset), NowTv (Sky) e TIMvision. A luglio 2020 il totale degli abbonati dell’intero mercato dei video on demand ha toccato i 10 milioni. Si stima che, poiché un singolo abbonamento può essere utilizzato da più persone, il totale degli spettatori sia di circa 15,8 milioni.