Lo storico negozio di giocattoli Toys ‘R’ Us riapre le porte negli Usa, con un nuovo proprietario

(Photo by Leon Neal/Getty Images)
Share

Articolo di Carlie Porterfield apparso su Forbes.com

Toys “R” Us, un tempo leader nel settore dei negozi di giocattoli, tornerà negli Stati Uniti con una nuova proprietà, quattro anni dopo aver dichiarato bancarotta e aver chiuso le sue sedi americane.

Fatti principali

  • WHP Global, una società di brand management con sede a New York, ha annunciato lunedì di aver acquisito una partecipazione di controllo della società madre di Toys “R” Us, Tru Kids Inc.
  • WHP ha detto in una dichiarazione che guiderà Toys “R” Us attraverso una “espansione strategica“.
  • Il presidente e amministratore delegato Yehuda Shmidman ha detto alla Cnbc che WHP prevede di aprire nuovi negozi Toys “R” Us negli Stati Uniti, preferibilmente prima delle vacanze, ma non ha specificato quante nuove sedi.
  • Shmidman ha anche aggiunto che con la diminuzione della presenze in molti centri commerciali americani, WHP ha “un’opportunità ” per catturare i clienti con nuovi format retail, come speciali postazioni pop-up, negozi aeroportuali o mini negozi all’interno di rivenditori esistenti.
  • “Abbiamo davvero l’opportunità sia di catturare quell’esperienza che le persone desiderano quando si parla di giocattoli, sia di catturare dove [le persone] vogliono fare acquisti”, ha detto Yehuda Shmidman alla Cnbc , aggiungendo che sarà “molto interessante dopo il Covid”.
  • I dettagli finanziari relativi all’acquisizione non sono stati resi noti.

Citazione cruciale

“Siamo entusiasti di prendere le redini del marchio di giocattoli leader a livello mondiale, in un momento in cui la categoria è aumentata del 16% e la domanda dei consumatori di giocattoli è ai massimi storici”, ha detto Yehuda Shmidman in una dichiarazione.

Sfondo chiave

Toys “R” Us ha presentato istanza di fallimento nel 2017, dopo essere stata sommersa dai debiti e dai concorrenti, dotati di grandi piattaforme online, come Amazon e Wal-Mart. Ciò ha portato alla chiusura di tutte le loro sedi negli Stati Uniti. Tru Kids Inc ha acquistato Toys “R” Us nel 2018 durante una vendita di liquidazione. L’azienda ha sperimentato due nuovi negozi di giocattoli pop-up “R” Us nel 2019 che hanno dovuto chiudere ancora una volta a gennaio, a causa delle perdite subite per la pandemia di coronavirus. Secondo WHP, Toy “R” Us e Babies “R” Us producono ancora 2 miliardi di dollari in vendite annuali al dettaglio, da quasi 900 negozi di marca e siti di e-commerce in più di 25 paesi come il Canada e in Europa, Asia, Africa, Australia e Medio Oriente. Tru Kids Inc. detiene anche i marchi Babies “R” Us, Geoffrey the Giraffe e quasi due dozzine di altri marchi di giocattoli e neonati nel suo portafoglio.