Dopo anni di perdite, LG dice addio agli smartphone. E punta su smart home e componenti per auto elettriche

Share

Articolo di Siladitya Ray apparso su Forbes.com

Il gigante dell’elettronica sudcoreano LG sta uscendo dal business degli smartphone, dopo anni di perdite, per concentrarsi su altre attività in crescita, come la stessa società ha annunciato. Una decisione che lascerà un notevole divario nel mercato degli smartphone americano, dove LG è il terzo marchio più grande dopo Apple e Samsung.

ASPETTI PRINCIPALI

  • In un comunicato stampa, la società ha affermato che la decisione è stata approvata dal suo consiglio di amministrazione e che prevede di uscire completamente dal business della telefonia mobile entro la fine di luglio.
  • LG è il terzo più grande marchio di smartphone negli Stati Uniti, rappresentando circa l’11% di tutte le vendite di smartphone nel paese lo scorso anno, secondo la società di analisi Counterpoint Research.
  • LG ha detto che l’uscita dal business degli smartphone consentirà di concentrarsi su aree di crescita come componenti per veicoli elettrici, dispositivi connessi, case intelligenti e intelligenza artificiale.
  • Tutte e tre le principali reti wireless negli Stati Uniti – AT & T, Verizon e T-Mobile – attualmente offrono smartphone LG come parte dei loro piani cellulari, la maggior parte dei quali sono più economici dei dispositivi Samsung e Apple più premium.
  • Le azioni di LG sono scese del 2,52% dopo l’annuncio.

BACKGROUND

La decisione di LG di staccare la spina dal suo business degli smartphone arriva dopo che la divisione ha riportato quasi sei anni consecutivi di perdite per un totale di circa $ 4,5 miliardi, secondo Reuters. Al loro apice, gli smartphone LG si sono scontrati con la linea di dispositivi Galaxy di Samsung, i due principali marchi che montano il sistema operativo Android di Google. Tuttavia, una serie di problemi software e hardware e la stagnazione nel design hanno dato inizio al calo di LG, che è stato ulteriormente accelerato da telefoni più economici e più ricchi di funzionalità di produttori cinesi come Xiaomi, Huawei e Oppo. L’attuale quota globale di LG nelle vendite di smartphone è appena del 2% circa e l’anno scorso ha spedito solo 23 milioni di telefoni rispetto ai 256 milioni di Samsung, secondo Counterpoint.

A COSA GUARDARE

Per gli attuali utenti di smartphone LG, la società ha promesso di fornire “supporto di servizio e aggiornamenti software” per un “periodo di tempo che varierà in base alla regione”. LG sta ancora implementando il sistema operativo Android 11 su alcuni dei suoi smartphone e ora non è chiaro se qualcuno dei suoi telefoni riceverà Android 12 quando verrà lanciato entro la fine dell’anno.