WeWork come Tesla: si potranno pagare gli spazi di coworking con i bitcoin (e altre criptovalute)

Gli uffici di WeWork a New York City. Photo by David Dee Delgado/Getty Images
Share

A breve per pagare lo spazio di coworking sarà sufficiente aprire il wallet. A renderlo possibile sarà WeWork, la società americana che affitta spazi di lavoro flessibili per startup e imprese, che ha annunciato la volontà di accettare pagamenti con alcune cripto selezionate tra cui Bitcoin, Ethereum, USD Coin e Paxos. Lo farà in partnership con la piattaforma di pagamenti in cripto BitPay e con Coinbase, la più grande piattaforma di scambio di criptovalute degli Stati Uniti. Grazie a loro accetterà transazioni in entrata e in uscita. WeWork, che è supportato anche dal gruppo internazionale Softbank, manterrà le criptovalute anche nel proprio bilancio e, inoltre, pagherà proprietari e partner in criptovalute, quando possibile, tramite Coinbase.

Come spiega il comunicato ufficiale divulgato dalla stessa società, Coinbase sarà il primo cliente di WeWork a utilizzare criptovalute per pagare la sua iscrizione. Questo, prosegue l’azienda con sede a New York, dimostra la crescente domanda di opzioni di pagamento flessibili e facili da usare. Per questo WeWork ha deciso di intraprendere questo passo, aggiungendosi alla schiera dei protagonisti di lusso che accettano pagamenti con le criptovalute: prima di loro, per esempio, Elon Musk lo scorso marzo aveva annunciato su Twitter che Tesla ha iniziato ad accettare pagamenti in Bitcoin per chiunque voglia comprare le sue automobili.

“La forza di WeWork è nella nostra capacità di evolversi e soddisfare al meglio le diverse esigenze dei nostri membri in tutto il mondo”, ha commentato Sandeep Mathrani, ceo di WeWork, “Ha senso per noi espandere le opzioni di pagamento che forniamo aggiungendo anche le criptovalute”.

Il presidente di WeWork e ceo di Softbank Group International, Marcelo Cluare, ha commentato così la novità: “Quando pensiamo al posto di lavoro del futuro e al business, dobbiamo considerare la criptovaluta una parte centrale di quella conversazione. La criptovaluta aiuta a costruire un’economia globale più forte e l’annuncio di WeWork dimostra l’impegno dell’azienda non solo per l’innovazione, ma anche per essere un’azienda focalizzata a livello globale”.

Il ceo di BitPay, Stephen Pair, ha infine aggiunto che con la sua iniziativa “WeWork offre ai propri clienti un’opzione di pagamento innovativa che è più economica e più facile delle carte di credito e attinge a una comunità del valore di oltre 2 trilioni di dollari”.