Elon Musk annuncia su Twitter: “Ora potete comprare una Tesla con i bitcoin”

elon musk, comprare una tesla in bitcoin
Elon Musk è secondo Forbes il secondo uomo più ricco del mondo con un patrimonio di circa 163,9 miliardi di dollari. (Photo by Hannibal Hanschke-Pool/Getty Images)
Share

“Adesso puoi comprare una Tesla con i bitcoin”. Con questo tweet odierno, Elon Musk, ceo dell’azienda automobilistica (che da poco ha assunto il ruolo di ‘technoking‘), apre ufficialmente al pagamento di una vettura Tesla attraverso la criptovaluta più scambiata e importante al mondo. L’imprenditore aveva già preannunciato questa possibilità a inizio febbraio.

Fatti principali

  • Ancora una volta tramite Twitter, Elon Musk ha comunicato una delle più grandi novità nel mondo dell’automotive e non solo: chi vuole comprare una Tesla potrà pagare anche in bitcoin
  • “Tesla utilizza solamente un software interno e open source e gestisce direttamente i nodi Bitcoin. Il bitcoin pagato a Tesla verrà mantenuto come Bitcoin, non convertito in una valuta corrente, ha aggiunto l’imprenditore americano con un patrimonio stimato, secondo Forbes, di 163,9 miliardi di dollari. Cifra che lo rende la seconda persona più ricca del pianeta, dopo Jeff Bezos.

  • Al momento la possibilità di comprare una Tesla in bitcoin è disponibile sono negli Usa. Negli altri Paesi il servizio “sarà disponibile entro l’anno”, ha rassicurato lo stesso Elon Musk.

Background

Negli ultimi mesi il bitcoin è andato incontro ad aumenti senza precedenti. Lo scorso 13 marzo, la criptovaluta ha sfondato per la prima volta la soglia dei 61mila dollari. La stessa Tesla, seguendo la visione del suo ceo, qualche mese fa ha messo a segno un investimento di 1,5 miliardi di dollari proprio in bitcoin.

Fatto sorprendente

L’annuncio via Twitter di Musk ha spinto subito al rialzo la quotazione del bitcoin che in questo momento si attesta a poco di più di 57mila dollari, facendo quindi segnare un incremento di oltre il 3%.

LEGGI ANCHE: “Elon Musk sfida l’Europa: “SpaceX stabilirà una base su Marte ben prima del 2030”