Arriva in edicola il numero di giugno di Forbes con lo speciale “100 Leader Insurtech”

Share

“I primi a muoversi saranno i più ricchi. Come sempre”. Sono le parole di Pierluigi Cocchini ceo di Rinascente protagonista del volume 44 del mensile Forbes Italia. Il ceo di Rinascente, guarda fiducioso alla ripartenza del turismo in Italia. Prima del 2019, nelle città turistiche il cliente tipo di Rinascente era un turista evoluto, in grado di girare anche fuori dai gruppi. Nell’ultimo anno invece, si sono rilevate due tendenze che hanno avuto uno sviluppo importante legate a giovani e molto giovani, complice anche l’ascesa di alcuni brand divenuti molto popolari tra i giovanissimi.” Si tratta spesso di una clientela molto attenta e spesso anche addicted al brand e con capacità di spesa elevata”. Il gruppo Rinascente oggi, è alle prese con tantissime novità tra cui il consolidamento dello store di Torino, il completamento dello store di Firenze e l’avvio dei lavori nello store di Roma Fiume, città dove il gruppo è già presente con il flagship di Roma Tritone. Secondo il ceo, il modello a cui ispirarsi è senz’altro Harrods: una collezione di negozi esclusivi, con shop caratterizzati combinati con l’elemento food, un elemento che in Italia non può mai mancare. Spazio infine all’ultima campagna corporate “Keep it Beautiful”, che identifica i cinque valori che guideranno il marchio nel prossimo futuro: rispetto, creatività, ricerca, emozione e diversità tutti sotto il cappello della bellezza

La cover story sulla casa delle grandi marche italiane si completa con una panoramica straordinaria sui due tra i più importanti department stores mondiali: Harrod’s a Londra e The Mall a Dubai ma questo numero introduce anche il “risveglio” di Missoni. Una ripresa figlia della riorganizzazione che il brand fondato da Ottavio e Rosita Missoni quasi 70 anni fa ha portato avanti nel difficile periodo della pandemia. L’ad del Gruppo, Livio Proli spiega il dna artistico e altamente artigianale dell’azienda, analizza i rapporti tra la famiglia e gli azionisti di Fondo Strategico Italiano e i progetti del futuro. Tra i punti cardine, rafforzamento del brand nel settore luxury, ampliamento della gamma di prodotti, spinta sugli accessori, incremento del digitale e dell’e-commerce, sostenibilità ed espansione geografica per le vendite. Inoltre, il marchio conta di portare il numero dei negozi da 15 a 26 in quattro anni, forte anche delle ottime performance registrate dal gruppo nell’e-commerce nel retail e dalla linea Maison.

Questo mese, nella selezione 100 under 30, spazio alla categoria Consumer Technology, mentre nalla consueta sezione smart mobility l’intervista a Flavio Cattaneo, che insieme ad alcuni soci tra cui Luca Cordero di Montezemolo, ha fondato Italbus, una nuova compagnia di bus a lunga percorrenza. In tre anni sarà dotata di 300 veicoli, effettuerà 350 collegamenti al giorno con una stima di 90 milioni di chilometri all’anno. “Abbiamo deciso di investire nella sostenibilità per essere promotori di un cambiamento che guarda al futuro del Paese”.

Nella speciale Pagamenti, focus sulla neonata Mooney, realtà italiana nata dall’accordo tra Sisalpay, Banca 5 del Gruppo Intesa Sanpaolo che vuole diventare “la banca del futuro”. Inoltre, intervista alla director di PayPal Italia Maria Teresa Minnotti e a Francesco Passone, country manager Klarna Italy. Spazio anche a una delle fintech che valgono di più al mondo, la tedesca N26 e Scalapay, la fintech che permette di comprare a rate prodotti online.

Per la rubrica Design “Il lusso gentile”. Fondato sulla cultura del saper fare, lo storico marchio d’arredamento veronese Morelato coltiva l’amore per la tradizione artigiana. Che si riflette in ogni sua collezione e nell’attenzione verso i giovani designer. “Il vero mobile sostenibile è quello che viene tramandato di generazione in generazione” dice Alessandro Morelato, alla guida dell’azienda assieme al padre Giorgio. Appuntamento anche con gli speciali Cars, Orologi, Life ed Energy.

In occasione della prima edizione di Insurtech Day, in allegato a Forbes “100 Leader Insurtech” suddiviso in cinque categorie: compagnie, intermediari, tech companies, start-up e studi di professionisti. Lo speciale “100 Leader Insurtech” racconta le imprese e i protagonisti e identifica l’intero processo di digitalizzazione che sta investendo il comparto assicurativo in costante evoluzione grazie all’utilizzo di tecnologie come big data analytics e intelligenza artificale, Api. La copertina di “100 Leader Insurtech” è dedicata all’imprenditore digitale Simone Ranucci Brandimarte, fondatore di Digitouch e Yolo Group che oggi presiede IIA, l’associazione di riferimento per il settore Insurtech in Italia.