La creativa romana Barbara Polli che ha introdotto il concetto di design dinamico nella gioielleria

Barbara Polli
Share
Non più solo gioielli indossabili la sera, per occasioni formali. Ma pezzi che, grazie alla loro intercambiabilità, possono essere portati tutto il giorno. Fondato da Barbara Polli, Farnese Gioielli ha trasformato il design statico, tipico dei gioielli, in dinamico grazie a un brevetto unico nel suo genere. Il nome, poi, rende omaggio a una delle più importanti famiglie aristocratiche italiane, mecenati di letterati, artisti e musicisti.
La collezione del marchio si declina in due linee: la Mondo Collection e la Share Your Smile Collection. La prima è la linea di alta gioielleria: tre modelli di anelli e orecchini declinati in oro giallo e in oro bianco. Ogni anello e orecchino è unico e mutevole grazie alla possibilità di unire un pavé semirigido e intercambiale di pietre preziose chiamato Spine (dorso) di cui la maison possiede un brevetto esclusivo in 70 Paesi: pavè di pietre preziose intercambiabili con la caratteristica di avere una misura universale abbinabile a qualunque misura di anello o orecchino.
L’esclusiva limited edition comprende poi 500 pezzi, disponibili dal numero 11 al 499 e numerati al loro interno. Questa edizione presenta anelli e orecchini interamente in oro giallo, la sintesi perfetta dell’anima elegante di Mondo Collection. Share Your Smile Collection è invece la linea in argento di Farnese Gioielli: anelli per donna e uomo, orecchini e bracciali per donna in argento, con differenti colorazioni di Smile, ovvero fascette intercambiabili realizzate a mano con pregiati pellami italiani.
Realizzata a mano dai maestri artigiani italiani nel rispetto delle più antiche tecniche di manifattura artigianale utilizzate per l’alta gioielleria, la collezione dedica il suo nome alla Fondazione Operation Smile Italia che da anni è impegnata a restituire il sorriso a bambini nati con malformazioni al viso, e alla quale Barbara Polli devolve parte dei ricavati delle vendite della Share Your Smile Collection.
    Dalla campagna Torre
    Dalla campagna Torre
    Anello Habibi White Man con White Spine(diamanti) e Anello Habibi White Man con Black Spine
    L'abbraccio
    Barbara Polli
    Habibi Collection

Farnese Gioielli nasce nel 2012 a Roma, città di Barbara, e oggi ha sede in in Piazza di S. Lorenzo in Lucina. In ognuna delle sue collezioni si intravede la passione della designer per il mare blu cobalto delle isole Eolie e per i viaggi che da sempre le suggeriscono spunti per forme nuove da applicare alle sue creazioni. “Roma per me è casa, adoro passeggiare nel quartiere Prati, in Piazza di Spagna e in via Veneto. Ogni giorno scopro qualcosa di nuovo, un piccolo scorcio che non avevo visto prima, un dettaglio nascosto. Tutto per me è ispirazione”, dice la creativa.

Nelle collezioni della Farnese Gioielli c’è il vissuto di Barbara, e anche la sua passione per il mare blu cobalto delle isole Eolie dove si rifugia per trovare ispirazione, l’imponenza dell’arte italiana dalla maestosità di quella classica, alla linearità e fluidità di linee di quella contemporanea a cui è da sempre appassionata.

New entry è Habibi, linea di anelli che per la prima volta introduce gli zaffiri rosa, gialli e arancioni e una versione pensata per l’uomo all’interno della linea di alta gioielleria.

Abbiamo chiesto a Barbara Polli di raccontare l’universo creativo del suo marchio.

Dove è attualmente distribuito Farnese Gioielli?
L’alta gioielleria, al momento, non viene distribuita ma la si può trovare esclusivamente presso la nostra maison a Roma dove si vive l’esperienza di Farnese Gioielli. La nostra linea in argento si può acquistare sul nostro e-commerce o presso alcune gioiellerie o fashion boutique.
Come mai una collezione uomo?
L’anello da uomo è uno dei pochi gioielli che l’uomo ha sempre utilizzato come emblema del proprio prestigio infatti anche i Papi, i Re, la nobiltà e gli alti prelati lo hanno sempre indossato.
Quali sono state le sue ispirazioni?
L’idea di creare un connubio tra il bello e classico e il moderno e dinamico.
Cosa rappresenta per lei il lusso?
Nella mia scala il lusso è posizionato subito sotto l’arte. Ritengo che rappresenti qualcosa di esclusivo il cui apprezzamento è dettato da un tipo di raffinatezza culturale che nulla ha a che fare con quella economica.
Cosa cerca la vostra cliente? E che tipo di donna è?
Una donna dinamica, culturalmente evoluta e sotto alcuni aspetti oserei dire aristocratica, che conosce la storia ma ha lo sguardo rivolto al futuro.
Come descriverebbe il DNA del marchio?
Il marchio nasce e si esplicita nella ricerca continua del design e della meccanica, in un incessante sforzo di produrre oggetti artigianali ad alto contenuto tecnico/ingegneristico.