Le Olimpiadi 2032 a Brisbane: costeranno 3,7 miliardi di dollari

Brisbane Olimpiadi
Lo skyline di Brisbane (Shutterstock)
Share

Questo articolo di Robert Hart è apparso su Forbes.com

L’Australia accoglierà le Olimpiadi per la terza volta: il Comitato olimpico internazionale (Cio) ha annunciato di avere assegnato a Brisbane i Giochi del 2032. Non c’erano altre città candidate.

I fatti principali

  • L’edizione del 2032 sarà la terza in Australia, dopo Sydney 2000 e Melbourne 1956.
  • Il primo ministro australiano, Scott Morrison, ha detto ai votanti del Cio che il suo paese “sa che cosa serve per organizzare con successo i Giochi”.
  • A febbraio Brisbane aveva ottenuto dal Cio il diritto esclusivo di negoziare l’organizzazione delle Olimpiadi 2032. La scelta rientra in un nuovo sistema di gestione delle candidature, pensato per abbattere i costi, evitare controversie nell’assegnazione e ridurre il rischio di compravendita dei voti.
  • Tra gli 80 paesi membri del Cio presenti a Tokyo ai quali è stato chiesto se accettassero l’assegnazione a Brisbane, tre si sono astenuti, cinque hanno votato no, 72 sì.
  • Nel 2032 l’Australia ospiterà anche, per la seconda volta, i Giochi Paralimpici, la cui prima edizione risale al 1960.

Il contesto

Il presidente del Cio, Thomas Bach, ha dichiarato che il nuovo sistema per l’assegnazione delle Olimpiadi è stato introdotto, in parte, per risolvere il problema della carenza di reali pretendenti all’organizzazione. In passato, Bach aveva criticato, in particolare, le tante candidature ritirate per i Giochi del 2024. Gli enormi costi dell’organizzazione delle Olimpiadi e i benefici economici tutt’altro che garantiti hanno fatto diminuire sempre più il numero di città desiderose di ospitare l’evento. Secondo alcuni, l’immensa infrastruttura necessaria a ospitare i Giochi può essere poi destinata ad altri scopi e giustifica l’investimento. Anche se, in alcune città ospitanti, quel patrimonio finisce invece per essere abbandonato.

Un fatto correlato

Il voto è arrivato a pochi giorni dall’inizio dei Giochi di Tokyo 2020, rimandati di un anno. In Giappone c’è una diffusa contrarietà all’insistenza con cui si è voluto ospitare le Olimpiadi nel mezzo della pandemia da Covid-19. Gli organizzatori non hanno ancora escluso una cancellazione dell’ultimo minuto. Numerosi atleti e membri degli staff delle squadre, nelle ultime ore, sono risultati positivi al coronavirus ed è improbabile che siano ammessi spettatori alle gare.

Che cosa aspettarsi

L’assegnazione a Brisbane significa che le prossime tre sedi dei Giochi sono stabilite. Prima dell’Olimpiade australiana, toccherà a Parigi nel 2024 e a Los Angeles nel 2028.

Il numero

3,7 miliardi di dollari. Sarò questo, secondo il quotidiano The Australian, il costo delle Olimpiadi e delle Paralimpiadi di Brisbane. Per i Giochi di Tokyo – in gran parte a causa del Covid-19 – la cifra è invece lievitata fino a 14,6 miliardi.