La Brabus 900 Rocket è il suv più veloce del mondo. E solo in 25 potranno averlo

BRABUS-900
Share

Le suv prestazionali stanno prendendo sempre più piede, tanto da avere delle prestazioni che ormai hanno poco da invidiare alle supercar. È un esempio in tal senso la Brabus 900 Rocket Edition, presentata al Monaco Yacht Show 2021, che rivendica il titolo di suv più veloce del mondo, essendo in grado di raggiugere una velocità massima di 330 km/h. La Brabus, azienda specializzata in customizzazioni estreme, ne produrrà solo 25 unità, che hanno un prezzo unitario di 381.243 euro (tasse escluse).

La base tecnica è quella della Mercedes-AMG GLE 63 S 4MATIC+ Coupé, che è già un modello prestazionale. La Brabus ha tuttavia apportato delle modifiche, a partire dal motore, che è passato da 3.982 della versione di serie ai 4.407cc. Sono stati poi installati nuovi turbocompressori, pistoni forgiati più grandi, bielle forgiate più lunghe, un albero motore ricavato dal pieno, pompe ad alta pressione, downpipes più grandi (è un tubo che parte subito dopo la turbina per connettersi all’impianto di scarico) e vari aggiornamenti software.

La potenza complessiva è di 888 CV, con 1.250 Nm di coppia, che però è limitata a 1.050 Nm per “proteggere la trasmissione”. La potenza viene trasmessa a tutte e quattro le ruote grazie al sistema 4MATIC+ attraverso un cambio automatico a 9 rapporti. Lo scatto da 0 a 100 è da vera supercar: appena 3,2 secondi. La velocità di punta di 330 km/h la rende quindi la suv più veloce in commercio, superando concorrenti del calibro della Bentley Bentayga Speed, Lamborghini Urus, e Porsche Cayenne Turbo GT.

La casa specifica che per ottenere queste prestazioni è necessario montare i cerchi Brabus Monoblock Y “Platinum Edition” da 23 pollici, con pneumatici Continental (295/30 ZR23 anteriore e 335/30 ZR23 posteriore) e non le Brabus Monoblock Z “Platinum Edition” da 24 pollici, che sono dotate di dischi in carbonio a vista.

BRABUS-900-1

Per migliorare le doti dinamiche, la Brabus ha abbassato l’auto di 25 mm. La frenata è assicurata da dischi freno carbo-ceramici ventilati e forati che misurano 400 mm all’anteriore e 360 mm al posteriore. Gli aggiornamenti stilistici sono simili a quelli della Brabus 800 SUV Coupé, con i componenti in fibra di carbonio a vista, che includono una nuova griglia, lo splitter anteriore, i passaruota maggiorati, e lo spoiler posteriore in tre pezzi, e il diffusore. Il sistema di scarico sportivo ha quattro terminali ed è in titanio/carbonio con gestione attiva del suono.

BRABUS-900-2

All’interno la Brabus ha aggiunto rivestimenti in pelle pregiata che possono essere scelti in qualsiasi colore desiderato in combinazione con Alcantara, legno nobile e fibra di carbonio. Il prezzo di partenza di 381.243 euro, tasse escluse, è significativamente superiore a quello della Mercedes-AMG GLE 63 S Coupé di serie, ma le modifiche apportate sono molte. La Brabus offre inoltre una garanzia di 3 anni o 100.000 km.