FaZe Clan si quota e diventa la prima azienda di e-sport a raggiungere una valutazione di $1 miliardo

(Foto di Luke Walker/Getty Images)
Share

Questo articolo è apparso su Forbes.com a firma di Justin Birnbaum

La società di esport e intrattenimento FaZe Clan ha annunciato l’intenzione di quotarsi in borsa attraverso un accordo Spac con B. Riley Principal 150 Merger Corp. La società raccoglierà $291 milioni nella transazione, raggiungendo la valutazione di $1 miliardo dopo la chiusura dell’accordo. Verrà scambiato al Nasdaq con il ticker “FAZE”. “Ci sono così tante cose che non avrei mai pensato in un milione di anni che avrei mai avuto l’opportunità di fare”, afferma l’amministratore delegato del FaZe Clan Lee Trink. “Forse alla fine di una lunga lista c’è qualcosa del genere: essere amministratore delegato di una società dal valore di un miliardo di dollari. È umiliante. ”

Gli attuali azionisti di FaZe deterranno il 68% della società appena costituita, che ha rifiutato di commentare la partecipazione di Trink. Non è l’unico a trarre profitto dall’affare. FaZe ha un gruppo di investitori che include musicisti come Pitbull, Swae Lee e Offset e atleti professionisti come Kyler Murray, Ben Simmons e Nyjah Huston, nonché il famoso dirigente discografico Jimmy Iovine. Murray e Simmons sono anche content creator nel roster di 88 persone dell’azienda, così come il figlio di LeBron James, Bronny.

LEGGI ANCHE: “La classifica delle 10 più grandi società di e-sport al mondo”

È un salto considerevole per FaZe Clan, che crea brand per content creator e professionisti degli e-sport e li monetizza attraverso partnership con marchi, prodotti di consumo e social media. Nel 2020, Forbes ha valutato FaZe come la quarta azienda di e-sport di maggior valore a $305 milioni (TSM si è classificata al primo posto con $ 410 milioni). Da allora i ricavi sono cresciuti da 40 milioni di dollari l’anno scorso a 50 milioni di dollari nel 2021, ma Trink afferma che la società non è ancora redditizia e non prevede di esserlo per alcuni anni.  “Siamo ancora in modalità di costruzione del marchio”, afferma il ceo.

Per Trink, questo è l’ultimo passo di una carriera fatta in esperienze in molti settori diversi. Dopo essersi laureato alla State University di New York ad Albany nel 1990, Trink ha conseguito la laurea in giurisprudenza presso la Brooklyn Law School e ha lavorato come assistente procuratore distrettuale all’ufficio del procuratore distrettuale della contea di Kings. Alcuni anni dopo, la sua “svolta a sinistra” nel mondo della musica, diventando presidente della Capitol Records, prima di mettersi in proprio per gestire una società di gestione dei talenti nel 2010. FaZe Clan è stato fondato in un quel periodo da un gruppo di giocatori di Call of Duty che hanno sviluppato un impressionante seguito online grazie al loro gameplay innovativo. Nel 2012, su YouTube ha raggiunto un milione di follower e, mentre l’obiettivo precedente del gruppo era la creazione di contenuti, FaZe Clan, secondo un articolo del 2019 del New York Times, ha iniziato a schierare squadre di e-sport tradizionali. A inizio del 2016 Trink è stato coinvolto come consulente ed è entrato come ceo a tempo pieno due anni dopo, nel 2018.

Con la guida di Trink, FaZe ha continuato ad allontanarsi dagli e-sport come principale fonte di entrate. Nel 2020, Forbes ha stimato che le entrate derivanti dal mondo degli e-sport di FaZe erano circa il 20% del totale dell’azienda. Trink dice che mentre gli eSport saranno sempre una parte importante del modello di business dell’azienda, è tuttavia una piccola parte del business e continuerà a ridursi nel tempo. “Questo è un mondo in cui gli Harlem Globetrotters sono in realtà più famosi dei Lakers” dice. “È un mondo in cui il giocatore più divertente ha una carriera più redditizia del miglior giocatore”.

Secondo il ceo il futuro dell’azienda risiede nelle sue partnership con i marchi, nella creazione di contenuti, nel merchandising e nei social media. FaZe afferma di avere una portata combinata sui social media di 350 milioni e ha importanti accordi con McDonald’s, DC Comics e Doritos. È stata anche la prima azienda di e-sport a comparire sulla copertina di Sports Illustrated nel 2021. (Trink ha citato il crossover con il mondo dello sport come mezzo per continuare a coinvolgere un pubblico più giovane).

Per quanto riguarda il futuro, FaZe avrà quasi $275 milioni in contanti sul suo bilancio quando l’accordo si chiuderà, lasciando aperte varie possibilità. Trink non si è impegnato in alcuno specifico e ha scherzato sul portare il fondo appena finanziato a Las Vegas. Dice che “nessuno sta prendendo un centesimo da quello” e che potrebbe andare verso fusioni e acquisizioni, raddoppiando i suoi creatori ed espandendo la portata dell’azienda a livello globale. “Questo non è l’arrivo” dice Trink. “Questa è una nuova avventura per noi”.