Let’s Digitalize: il libro che spiega come costruire da zero un sito e-commerce

Davide D’Andrea Ricchi
Davide D’Andrea Ricchi
Share

Articolo tratto dal numero di dicembre 2021 di Forbes Italia. Abbonati!

Nuovo libro della serie Bfc Books, la prima collana editoriale italiana dedicata alle storie imprenditoriali di successo, realizzata in collaborazione con l’edizione italiana di Forbes. “Let’s Digitalize, 69 step dal negozio fisico a quello online”, di Davide D’Andrea Ricchi, già autore per Bfc del best seller “Let’s Franchise”, è un volume che spiega le opportune azioni da compiere per realizzare un e-commerce partendo da un negozio fisico.

Cosa ti ha spinto a scrivere un secondo libro?

Immergermi in questo nuovo lavoro è stato naturale un po’ come bere un goccio d’acqua dopo il caffè, affrontando temi diversi, ma connessi e complementari tra loro. Let’s Digitalize è l’estensione di un tema trattato già nel capitolo 7 di Let’s Franchise, ma con completezza e profondità. Molti di quelli che hanno comprato il primo libro sono diventati anche clienti della mia agenzia e non c’è stato uno che non abbia manifestato l’esigenza e l’urgenza di migliorare il suo approccio al mondo online e incrementare le vendite attraverso l’e-commerce. Franchising e digital possono essere i due lati di una stessa medaglia.

Quindi, c’è un filo conduttore. Ma quali sono i fattori comuni tra i due libri?

In entrambi c’è nel titolo il verbo esortativo let’s e, anche in questo caso, il numero 69 che questa volta non si riferisce ai segreti ma agli step. Ci tenevo così a sottolineare la continuità con il primo libro nello stile di scrittura fluido e pragmatico, che si snoda appunto in 69 micro temi. Un libro che, come il primo, vuole esortare a fare qualcosa, a ispirare: questa volta non a fare franchising, ma a diventare digital. Se nel primo libro l’obiettivo era di fornire un approccio metodologico per creare una propria rete franchising partendo da un negozio fisico, nel secondo ho delineato una guida operativa per attuare una strategia di vendita online, partendo da un negozio fisico oppure anche da zero.

Qual è la parte del libro che ti è piaciuta di più?

Domanda difficile, un po’ come quando all’età di 14 anni mi chiedevano chi preferissi tra Magic Johnson e Michael Jordan. Tuttavia, ritengo che il valore reale siano le testimonianze di alcuni big dell’e-commerce italiano – come Velasca, eFarma, Tannico, Club del Sole, tra gli altri – che sono partiti da zero e hanno costruito aziende che fatturano decine di milioni di euro. Casi concreti di successo che danno al volume una valenza multidisciplinare.

A che tipo di pubblico è dedicato il libro?

Nello scriverlo, ho pensato a molti dei miei clienti, reti franchising, che ancora non hanno un e-commerce performante e una strategia compiuta di omnichannel, ma anche a tutti coloro hanno un’attività e vogliono vendere di più con le strategie digitali. L’intenzione, come nel primo, è ispirare ed esortare gli imprenditori piccoli e grandi a digitalizzarsi in modo serio e secondo un approccio coerente con le proprie dimensioni e possibilità.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it Iscriviti