Kampos conquista la certificazione B-Corp. “Affrontiamo sfide di urgenza senza precedenti”

kampos
Share

Costruire un’economia più inclusiva, sostenibile e accelerare il cambiamento culturale necessario è sicuramente una delle più grandi sfide di oggi per le imprese. Un passaggio epocale da un sistema economico che presuppone la disponibilità infinita di risorse ad uno che accetta che quest’ultime sono disponibili in quantità limitata. Kampos, marchio di costumi da bagno e ready-to-wear che nasce proprio con l’idea di ridefinire il lusso in chiave sostenibile, ha ricevuto la certificazione B-Corp. Una conferma del suo impegno in questa direzione, sancita da un ottimo punteggio: 158,8. Uno dei risultati più alti mai ottenuti da un marchio all’interno della Community B Corp di B Lab Europe.

Un approccio innovativo al lusso

Fondato da Alessandro Vergano due anni fa, il marchio che trasforma bottiglie di plastica, reti da pesca abbandonate e fibre organiche in eccezionali costumi da bagno e abbigliamento prêt-à-porter ha dimostrato un approccio innovativo al lusso. Dalla scelta delle materie prime e dei metodi di produzione al suo impatto ambientale, dall’imballaggio al programma di riciclaggio a fine vita. Tutti i prodotti inoltre sono durevoli e infinitamente riciclabili. Ciò consente all’azienda di rispettare la Terra e restituirle tutte le materie che utilizza.

I prodotti sono interamente realizzati con tessuti che mostrano elevati standard di qualità nel rispetto dell’ambiente. Inoltre sono certificati da Carvico e Jersey Lomellina, Eusebio e Global Organic Textile Standard (GOTS). L’azienda utilizza anche processi sostenibili riconosciuti con Newlife e nylon rigenerato per produrre la sua intera gamma di costumi da bagno.

La certificazione B-Corp: “Affrontiamo sfide di urgenza senza precedenti”

La B-Corp è una delle certificazioni più impegnative, che valuta l’impatto sociale e ambientale dei marchi in tutto il mondo. “La Certificazione B-Corp conferma il nostro impegno di lunga data nel ridefinire le pratiche commerciali e il successo, in modo responsabile nei confronti delle persone e della natura” dichiara Alessandro Vergano, fondatore e ceo di Kampos. “Affrontiamo sfide sociali e ambientali di portata e urgenza senza precedenti. Le B-Corporation certificate formano una potente comunità e un movimento globale. Siamo leader guidati da uno scopo che condividono gli stessi valori e aspirazioni per creare un mondo più equilibrato. Non potremmo essere più orgogliosi di unirci alla comunità B Corp e ispirare gli altri ad abbracciare un viaggio propositivo per il bene della nostra società e del nostro pianeta”.

Le B Corporation certificate devono ottenere un punteggio minimo verificato di 80 sulla B Impact Assessment e Kampos, con un punteggio eccezionale di 158,8, è rientrato ampiamente nella community. Una componente cruciale della valutazione dell’impatto B è che le aziende dimostrino di utilizzare i profitti e la crescita economica per un fine migliore. Dal lancio, Kampos ha donato oltre 30.000 euro per proteggere i nostri mari e ha recentemente aderito al Coral Conversation Project, un’iniziativa lanciata nel 2009 da Planhotel Hospitality Group e dall’Università di Milano-Bicocca.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it Iscriviti