Il fantasy oggi: chi è la scrittrice pakistana-americana Sabaa Tahir

Fantasy
Sabaa Tahir
Share

Quando si parla di Fantasy, si citano mostri sacri come John R. R. Tolkien o George R. R. Martin, ma anche Terry Brooks, C. S. Lewis o Robert Jordan. Proprio i primi due sono i principali fautori involontari della diffusione della letteratura Fantasy alle masse, grazie agli adattamenti televisivi delle loro principali opere.

Il Signore degli Anelli è sbarcato sul grande schermo con i tre titoli che ne compongono la trilogia, diventando un vero e proprio fenomeno mediatico a livello mondiale, aprendo questo universo non solo ai libri, ma appunto al cinema (incassando a livello globale quasi 3 miliardi di dollari e vincendo ben 17 premi Oscar) e anche a videogiochi e vario merchandising. Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco invece, hanno aumentato in modo esponenziale la loro popolarità con la serie televisiva Game of Thrones che ha vinto ben 47 Emmy su 128 nomination totali ed è entrata nel Guinness World of Records come serie tv trasmessa contemporaneamente nel maggior numero di paesi, ben 173, e che in Italia è stata ribattezzata con nome Il Trono di Spade.

Questo genere, caratterizzato da ambientazioni fantastiche che possono essere ricondotte al nostro medioevo, ha varie sfaccettature, tanto che ogni romanzo può fare riferimento a caratteri puramente inventati, ma spesso troviamo riferimenti alla mitologia classica, alle fiabe, alle mitologie nordiche e alla letteratura anglosassone medievale. Alcuni degli elementi ricorrenti principali sono: la lotta tra il bene il male, quasi sempre condita da guerre, tradimenti, infiniti reami e popolazioni di ogni genere, il topos del viaggio, che accomuna i protagonisti della storia forgiandone il destino e la crescita, e l’elemento della magia, che si può trovare attraverso abili stregoni, profezie perdute, dèi che dominano il destino delle persone comuni, spiriti e quant’altro.

È con la trilogia Tolkeniana che il Fantasy, nei primi anni duemila, si è fatto strada, non solo tra i suoi più assidui lettori, ma ha coinvolto anche chi di questo genere non ne accarezzava quasi l’esistenza.

Nel decennio successivo, l’adattamento televisivo delle opere di Martin ha forse ammaliato un numero ancora maggiore di appassionati e nel 2021, Amazon Prime ha deciso di investire nella serie di romanzi di Robert Jordan, la Ruota del Tempo, con una nuova serie. Lo show è stato il più visto del servizio di streaming del 2021 arrivando a raggiungere per prima il miliardo di minuti di streaming e Amazon Studios lo ha classificato tra i primi cinque lanci di serie Prime Video di tutti i tempi.  Il primo episodio ha debuttato su Prime Video il diciannove novembre e, già nei primissimi giorni, è stato trasmesso in streaming decine di milioni di volte. La serie è stata rinnovata per una seconda stagione ancora prima del debutto della prima.

I capisaldi di questo genere sono quindi delle leggende di altri tempi, in mezzo a loro troviamo però anche tanti giovincelli che, molto probabilmente, andando al cinema da piccoli a vedere La Compagnia dell’Anello, si sono ritrovati con gli occhi talmente spalancati da voler a tutti i costi intraprendere l’avventura di scrivere un romanzo Fantasy tutto loro.

Un esempio è lo scrittore americano Christopher Paolini, che a soli ventuno anni ha esordito con il suo primo romanzo: Eragon. Anche se lo stesso titolo è risultato un flop sul grande schermo (arrivando ad incassare soltanto 95,5 milioni di dollari contro il budget di 100 milioni di investimento per la sua realizzazione), tanto da scoraggiare i produttori a tal punto da non proseguire l’avventura con i successivi film, la tetralogia di romanzi ha stregato i lettori di tutto il mondo.

A livello italiano, un altro esempio è la scrittrice romana Licia Troisi che, ad oggi, ha regalato agli appassionati più di venti romanzi di questo genere, vendendo ben 3 milioni e mezzo di libri in tutto il mondo.

C’è anche chi ha prodotto le sue opere nell’ultimo decennio, dando un’ulteriore rinfrescata al genere Fantasy, rispettandone i canoni classici, ma arricchendo il tutto con le proprie idee e fantasie: Sabaa Tahir. Classe 1983, è una scrittrice pakistana-americana, è cresciuta nel deserto californiano del Mojave. Nel motel gestito dalla sua famiglia ha iniziato ad appassionarsi ai romanzi Fantasy e ha avuto l’opportunità di conoscere diversi viaggiatori e di ascoltarne le storie.

Proprio il suo romanzo d’esordio, il Dominio del Fuoco, pubblicato in Italia nel 2015, ha aperto le porte ad una nuova ed appassionante tetralogia, che catapulta il lettore in un modo fantastico fatto di guerra, magia, sogni, amore, vendetta, sangue e molto altro. Tutti questi elementi creano un ritmo coinvolgente ed armonico in grado di tenere aggrappato il lettore ad ogni singola pagina.

In questo primo volume, dove il mondo è un luogo tetro e dominato dalla tirannia dell’Impero, che ha proibito la scrittura e perfino una parola di troppo può significare la morte, troviamo Laia. La sua vita cambia totalmente quando il fratello Darin viene arrestato con l’accusa di tradimento, ma lei sarà disposta a tutto, anche a rivolgersi ai ribelli e ad accettare di diventare una spia infiltrata nell’Accademia, il luogo dove vengono addestrati i guerrieri imperiali.

Lì incontrerà Elias che, al contrario, dopo quattordici anni di addestramento durissimo nei quali ha dimostrato il suo eccelso valore, non conosce una realtà diversa da quella dell’Accademia. Lui, così come altri valorosi guerrieri, è la promessa su cui l’Impero intende gettare le basi per conservare il proprio dominio. Tuttavia, il ragazzo è combattuto tra il compiacere i propri ufficiali e il dubbio che la strada intrapresa possa essere quella sbagliata. Il giorno in cui conoscerà Laia troverà la risposta.

Sia il primo romanzo che il secondo Una Fiamma Nella Notte, sono stati inseriti nella classifica dei cento migliori libri Fantasy di tutti i tempi dal Time Magazine nel 2020 e l’intera saga è stata tradotta in oltre trentacinque lingue.

Questa serie di romanzi è stata pubblicata in Italia da Casa Editrice Nord, fondata nel 1970, proprio con l’obiettivo di avvicinare i lettori italiani alla fantascienza e al Fantasy.

Un Assassinio alle Porte, terzo romanzo della serie, è stato pubblicato nel 2018, mentre il volume conclusivo: Il Cielo Oltre la Tempesta, è approdato in Italia, in libreria e sulle piattaforme eReader, nel 2021. Quest’ultimo romanzo ha portato la storia a una degna e avvincente conclusione per tutti i più assidui appassionati e non solo, consolidando maggiormente il prestigio che questa giovane scrittrice si è guadagnata in così poco tempo.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it Iscriviti