Giacomo Bruno, l’editore italiano che con gli ebook ha conquistato l’America

ebook
Giacomo Bruno, ceo e founder di Bruno Editore
Share

In tutto il mondo l’editoria tradizionale è in grande crisi. Le persone comprano sempre meno libri e frequentano sempre meno le librerie. In Italia la situazione non è da meno e ogni anno chiudono alcune delle librerie storiche nelle grandi città. Al contrario il mondo dell’editoria digitale è in grande fermento. Complice anche la recente pandemia, i lettori si sono abituati a leggere in formato ebook, ordinare da casa, comprare libri con 1 click su Amazon. I numeri parlano chiaro: gli ebook hanno raggiunto vendite complessive per 16 miliardi di dollari, contro i 10 miliardi dei libri cartacei venduti in libreria. Oltre 1 miliardo le persone che leggono i libri elettronici.

In questo contesto, il pioniere degli ebook è Giacomo Bruno, editore di origini romane che nel 2002 ha portato gli ebook in Italia, 9 anni prima di Amazon e degli altri editori. Già protagonista della nostra trasmissione TV Forbes Leader n.100, durante la quale lanciò la sfida dei 10 milioni di lettori per la sua casa editrice, la Bruno Editore.

L’editore è specializzato in ebook di formazione: libri di crescita personale, professionale e finanziaria che possano aiutare i lettori nella vita di tutti i giorni. Imparare nuove competenze per affrontare un mondo che cambia molto veloce. Il modello di business è semplice: da un lato aiutare i lettori, dall’altro aiutare imprenditori e liberi professionisti a scrivere il proprio libro per farsi conoscere, creare autorevolezza e conquistare nuovi clienti. 

Il punto di forza è il lancio gratuito del libro che, spinto su oltre 1 milione tra follower e iscritti alla community, raggiunge in poche ore la posizione n.1 dei libri più scaricati di Amazon Italia. Lettori felici di scaricare gratis un libro di formazione, autori contenti di aver raggiunto migliaia di persone a cui far conoscere le proprie competenze. Centinaia le case history positive, come quella di Carlo Carmine (CFC Legal) che grazie al business di consulenze promosso con il suo libro ha ricevuto ordini per oltre 15 milioni di euro.

Ma l’obiettivo per l’Italia non è bastato. Infatti da qualche mese Giacomo Bruno ha lanciato i suoi servizi di pubblicazione anche in lingua inglese e spagnola. E dopo ingenti investimenti per creare le community native, i primi libri lanciati sui due mercati hanno raggiunto le vette di Amazon in tutto il mondo: non solo in Spagna e Messico per la lingua spagnola ma anche Amazon UK e Usa, che sono considerate le più difficili e competitive al mondo. Per scalare le classifiche in mezzo a oltre 8 milioni di ebook, serve un notevole sforzo di marketing e competenze molto verticali.  

“Nel settore tecnologico gli americani pensano di stare avanti di anni rispetto a noi. Io invece voglio portare un’azienda italiana a dominare sui loro territori” ha dichiarato Giacomo Bruno a Forbes. Un consiglio per gli aspiranti autori? “Partire dalla propria storia. Un libro è un viaggio molto personale dove raccontare non solo i successi ottenuti e le competenze acquisite, ma anche i fallimenti e le sfide che abbiamo dovuto affrontare. I lettori non vogliono sapere quanto siamo bravi, ma come abbiamo affrontato le difficoltà e come ci siamo rialzati in piedi. Dare valore significa condividere in maniera genuina, senza aspettarsi nulla in cambio” ha concluso il fondatore di BrunoEditore.it. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.