Dall’atletica al rugby: il mondo dello sport esclude Russia e Bielorussia dalle competizioni internazionali

il mondo dello sport esclude russia e bielorussia
shutterstock
Share

Il mondo dello sport si schiera apertamente a favore dell’Ucraina ed esclude la Russia e i suoi atleti dalla maggior parte delle competizioni internazionali. Dal calcio all’atletica, fino ad arrivare al rubgy e al basket. Ma l’esclusione, in diversi casi, riguarda anche la Bielorussia, che sta appoggiando la scelta militare di Mosca.

Calcio

Nella giornata di ieri, la Uefa e la Fifa, le due massime organizzazioni calcistiche mondiali, hanno deciso di escludere tutte le squadre russe dalle proprie competizioni fino a nuovo avviso. Ciò significa che, oltre a non partecipare alla Champions League e all’Europa League (dove erano ancora in corsa lo Spartak Mosca e lo Zenit San Pietroburgo), la Russia non prenderà parte ai mondiali di Qatar 2022, in scena al 21 novembre al 18 dicembre 2022. Precedentemente, la Uefa aveva già deciso di spostare la sede della prossima finale di Champions League: da San Pietroburgo allo Stade de France di Saint-Denis (a circa 20 km dal centro di Parigi).

Finisce la partnership con Gazprom

Sempre ieri, la Uefa ha inoltre deciso di porre fine alla sua partnership con Gazprom in tutte le competizioni. “La decisione ha effetto immediato e copre tutti gli accordi esistenti, tra cui la Uefa Champions League, le competizioni Uefa per nazionali e Uefa Euro 2024”, ha aggiunto l’associazione. 

LEGGI ANCHE: “Anche Shell si tira fuori dalla Russia: abbandonati 3 miliardi di dollari di investimenti”

Atletica

Anche il Comitato Olimpico Internazionale (che organizza i Giochi Olimpici, i Giochi Paralimpici, i Campionati Mondiali e le Coppe del Mondo), in una nota ufficiale, ha raccomandato alle Federazioni Sportive Internazionali e agli organizzatori di eventi sportivi di non invitare o consentire la partecipazione di atleti e funzionari russi e bielorussi alle competizioni internazionali. “Laddove ciò non sia possibile con breve preavviso per motivi organizzativi o legali, il CIO EB esorta vivamente di fare tutto ciò che è possibile per garantire che nessun atleta o funzionario sportivo russo o bielorusso possa prendere parte sotto il nome di Russia o Bielorussia. I cittadini russi o bielorussi, siano essi individuali o di squadra, dovrebbero essere accettati solo come atleti neutrali o squadre neutrali. Non devono essere visualizzati simboli, colori, bandiere o inni nazionali”, ha aggiunto il comitato. Inoltre, ha deciso di escludere dall’Ordine Olimpico Vladimir Putin, Dmitry Chernyshenko, e i Dmitry Kozak.

Basket

L’Eca (Euroleague Commercial Assets) ha sospeso le squadre della Federazione Russa sia dall’EuroLeague Turkish Airlines (CSKA Mosca, UNICS Kazan, Zenit St Petersburg), sia dall’EuroCup 7DAYS (Lokomotiv Kuban Krasnodar). “Qualora la situazione non dovesse evolvere in maniera favorevole, tutte le gare di regular season contro squadre russe verranno annullate per configurare la classifica dei campionati”, si legge nella nota ufficiale di ieri.

Chiusa la partnership con VTB Bank

Anche l’Euroleague Basketball ha annunciato di aver congelato la sua partnership di marketing con VTB Bank fino a nuovo avviso. “Questa decisione cesserà, almeno temporaneamente, la presenza del marchio VTB Bank nelle competizioni dell’organizzazione, la Turkish Airlines EuroLeague e la 7DAYS EuroCup, e la sua associazione con club, giocatori e allenatori di EuroLeague ed EuroCup”.

Pallavolo

La Fivb (Federazione internazionale di pallavolo) ha deciso di spostare i mondiali maschili che erano previsti proprio in Russia ad agosto e settembre 2022. Adesso è quindi alla ricerca di una nuova nazione che li ospiterà.

Rugby

In linea delle raccomandazioni della Russia, il comitato esecutivo del World Rugby ha deciso di sospendere la Russia e la Bielorussia da tutte le attività internazionali di rugby e di club di rugby transfrontaliero, e la Rugby Union of Russia. “La decisione è stata presa tenendo a cuore gli interessi dei valori di solidarietà, integrità e rispetto del rugby. World Rugby rimane anche in contatto con i colleghi della Federazione ucraina di rugby e ha promesso il suo pieno sostegno alla comunità di rugby nel paese”, si legge nel comunicato ufficiale. 

Tennis

Nelle ultime ore diverse tenniste ucraine hanno scritto e inviato una lettera alle massime organizzazioni per sospendere la federazione russa e non sfidare, di conseguenza, tutte le sue atlete. Inoltre, la Federazione internazionale di Tennis ha deciso di posticipare l’ITF World Tennis Tour M15 che si svolgerà in Ucraina ad aprile e ha cancellato a tempo indeterminato tutti gli eventi ITF che si svolgeranno in Russia. Tra l’altro, va ricordato che al momento il numero uno al mondo è il russo Daniil Sergeevič Medvedev.

Taekwondo: ritirata la cintura nera a Putin

La World Taekwondo ha ritirato la cintura nera onoraria di 9° dan conferita a Vladimir Putin nel novembre 2013. E, inoltre, in “solidarietà con il Comitato Olimpico Internazionale, ha deciso che non sarà esposta nessuna bandiera e non sarà nemmeno suonato l’inno nazionale russo e bielorusso agli eventi mondiali di Taekwondo”. Infine, di comune accordo con l’European Taekwondo Union non saranno organizzati o riconosciuti eventi di Taekwondo in Russia e Bielorussia.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.