La Russia blocca l’accesso a Facebook. La mossa costerà a Zuckerberg circa 3,6 milioni di dollari al giorno

Photo by Kelly Sullivan/Getty Images for Facebook
Share

Questo articolo è apparso su Forbes.com

La Russia ha disattivato l’accesso a Facebook, accusando il più grande social network del mondo di censurare ingiustamente i media all’interno del Paese e distruggendo quindi milioni di dollari di entrate dalla società madre di Facebook, Meta.

Meta perderà 3.6 milioni di dollari al giorno

Ma quanto, esattamente? Secondo la società di monitoraggio dei dati Statista, Facebook ha circa 66 milioni di utenti in Russia. L’app ha guadagnato 19,68 dollari per utente in Europa l’anno scorso, secondo l’ultimo rapporto annuale dell’azienda. Ciò significa che perderà dal blocco in Russia circa 3,6 milioni di dollari al giorno, o 1,3 miliardi all’anno. In una prospettiva più ampia, questo significa poco più dell’1% delle entrate totali di Meta, che nel 2021 ha incassato 117,9 miliardi di dollari.

LEGGI ANCHE: “Netflix e i social bloccano Putin: banditi Russia Today, Sputnik e il canale della chiesa ortodossa”

Facebook e altri social network si sono ritrovati in una situazione di stallo con la Russia poiché le piattaforme hanno cercato di reprimere la disinformazione durante l’invasione del Paese dell’Ucraina. La Russia aveva già limitato alcuni accessi a Facebook dopo aver inserito etichette di verifica dei fatti su alcuni post di organizzazioni mediatiche affiliate allo stato e poi bandito quei punti vendita, tra cui Sputnik e RT.

Domenica, Nick Clegg, presidente degli affari globali di Meta, ha affermato che Facebook ha sventato una campagna di disinformazione guidata dalla Russia contro l’Ucraina e un tentativo separato da parte di hacker di prendere di mira gli account Facebook di ucraini di alto profilo.

LEGGI ANCHE:Lo studente 19enne che spiava Elon Musk ora sta tracciando i jet privati di Putin e degli oligarchi russi”

Dopo che la Russia ha annunciato il divieto venerdì, Clegg ha pubblicato questo tweet:

Nick Clegg
Dall’account Twitter di Nick Clegg

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it Iscriviti