Chi sono i tutor che hanno deciso di supportare i 100 under 30 di Forbes per il 2022

Francesco Passone, head of Southern Europe di Klarna
Share

Articolo tratto dal numero di marzo 2022 di Forbes Italia. Abbonati!

Seguire i consigli di un buon maestro è spesso la chiave per raggiungere il successo. Anche quest’anno gli under 30 selezionati da Forbes Italia saranno sostenuti dai brand italiani leader nel proprio settore, in qualità di tutor. Seguiranno i giovani delle 20 categorie nelle varie iniziative che Forbes svilupperà durante l’anno. Con un obiettivo comune: cercare di costruire ogni giorno un futuro migliore.

Un Mediterraneo di talenti
VANTGUARD ITALIA – FOOD & DRINK

Gin Mare, il primo gin mediterraneo, che ha nel mondo della gastronomia e della ricerca della qualità uno dei suoi pilastri, vuole sostenere i giovani che, con il loro talento e spirito imprenditoriale, hanno saputo portare avanti progetti innovativi intorno al mondo del cibo, beverage e ospitalità. Gin Mare, brand di proprietà del gruppo Vantguard, condivide l’universo valoriale dell’iniziativa. E ribadisce l’attenzione verso il concetto di ospitalità autentica, brillante e anticonvenzionale, perché il Mediterraneo non è solo un luogo, ma uno stato d’animo. Per il brand, abbracciare i valori mediterranei significa riuscire a disconnettersi dalla routine della vita quotidiana per riconnettersi agli ideali di condivisione, accoglienza, gusto e rispetto per l’ambiente. Gin Mare, infatti ,è attualmente impegnato a Capri con Mare Mio, un progetto di tutela ambientale per proteggere e ripulire il mare che circonda l’isola.

A sostegno dell’ingegno
SIEMENS HEALTHINEERS – HEALTHCARE

Michael Ellis DeBakey, uno dei medici più celebri al mondo, inventò la pompa peristaltica a 23 anni, ancora studente. A 42 effettuò la prima rimozione di un blocco dell’arteria coronarica ed fu uno dei primi dottori al mondo a effettuare interventi di bypass. A 45 portò a termine con successo la prima endoarterectomia carotidea al mondo. Le carriere che hanno inizio con invenzioni travolgenti in grado di cambiare l’ordine delle cose, di solito continuano il proprio percorso disruptive fino a dare inizio a un nuovo ordine delle cose. Siemens Healthineers onora l’ingegno dei giovani e promuove il mondo del digitale per offrire soluzioni healthcare, per chiunque e ovunque. Per questo motivo è orgogliosa di prestare il proprio servizio in veste di Tutor per la categoria ‘Healthcare’ del prestigioso riconoscimento Forbes Under30 di quest’anno.

L’ecosistema per startup e investitori
VENTIVE – VENTURE CAPITAL

Diventare imprenditori in Italia non è semplice. Con l’ascesa del venture capital si sviluppano nuove opportunità, tuttavia le startup si sentono spesso disorientate, non riuscendo a trovare i canali corretti per l’accesso ai capitali necessari allo sviluppo del business. Dai limiti dell’ecosistema startup in Italia nasce Ventive con l’obiettivo di mettere in contatto il mercato dei capitali con i progetti più promettenti in fase embrionale. Da un lato le startup hanno accesso a un network privilegiato di investitori, dall’altro questi ultimi hanno l’opportunità di scegliere tra i migliori progetti selezionati dal team di professionisti di Ventive, guidato dal ceo e founder Roberto Sfoglietta. Nell’ottica di sviluppare l’ecosistema venture capital italiano, le categorie di Forbes rappresentano per Ventive un punto di riferimento da supportare.

La rivoluzione del retail banking
KLARNA – RETAIL & E-COMMERCE

Dal 2005, la mission di Klarna è rivoluzionare il settore del retail banking. Con oltre 90 milioni di utenti attivi a livello globale e due milioni di transazioni al giorno, Klarna risponde alle esigenze dei consumatori in continua evoluzione, aiutandoli a risparmiare tempo e denaro, a gestire meglio le proprie finanze e a prendere decisioni consapevoli. Più di 250mila aziende, tra cui H&M, Sephora, Ikea, Expedia Group e Nike, hanno integrato l’innovativa tecnologia di Klarna per offrire un’esperienza di shopping fluida, online e in store. Klarna opera in 20 mercati ed è una delle fintech private di maggior valore a livello globale, con una valutazione di 45,6 miliardi di dollari.

    Cristiano Busnardo, socio e amministratore delegato di ClubDealOnline
    Roberta Busticchi, head of country, presidente e ammini- stratore delegato di Siemens Healthineers Italy
    Roberto Sfoglietta, founder e ceo di Ventive
    Francesco Rattalino, direttore della sede italiana di Escp Business School
    Francesco Passone, head of Southern Europe di Klarna
    Massimo Merici, business development manager di Asus Sys pc business group
    Iván Herrera, country manager Vantguard Italia
    Filippo Santoro, country manager di Urban Sports Club

“Non aver paura di osare”
ESCP BUSINESS SCHOOL – EDUCATION

In un mondo in rapida trasformazione, ai manager è richiesto di essere sempre attenti alle nuove tendenze e guardare al lavoro come una continua evoluzione. La formazione gioca un ruolo fondamentale, soprattutto se calata nella pratica e se capace di dare una forma mentis flessibile e aperta a nuove idee. “Essere consapevoli ma non avere paura di osare è ciò che riteniamo possa essere la marcia in più dei manager del futuro. Come business school che da oltre 200 anni forma i futuri leader e imprenditori, il nostro dovere è insegnare loro a essere sempre pronti alle novità”, spiega Francesco Rattalino, direttore della sede italiana di Escp Business School, la più antica business school al mondo, che ogni anno accoglie ottomila studenti e cinquemila manager di 122 nazionalità diverse. Anche quest’anno Escp ha scelto di supportare i giovani della categoria Education. “Guidati da una cultura europea e dai valori universali della diversità, del multiculturalismo e dell’interdisciplinarietà, quello che promuoviamo è un modello di leadership responsabile e collaborativa”.

Alla ricerca dell’incredibile
ASUS – CONSUMER TECHNOLOGY

Per Asus, multinazionale leader nel settore della tecnologia, ‘In search of incredible’ non è solo un claim: è una promessa e un’ispirazione. Il brand è da sempre alla ricerca dell’incredibile, impegnandosi per portare innovazione alle persone e permettere loro di raggiungere risultati incredibili, migliorare la loro vita e creare valore a lungo termine. Seguendo questi principi, Asus è fiera di porsi al fianco di talentuosi under 30 italiani che si sono distinti per la propria capacità innovativa volta al futuro. Un futuro fatto di persone e in cui la tecnologia è sempre più trasversale e capace di fornire risposte alle esigenze di tutti. Un futuro in cui Asus crede fermamente e continua a investire.

Il benessere fisico per tutti
URBAN SPORTS CLUB – SPORT

Urban Sports Club ha una missione: diffondere lo sport e renderlo divertente e accessibile a tutti. Con lo sport e l’attività fisica intendiamo creare un circolo virtuoso basato sulla community, l’inclusione e la condivisione. In questi tempi più che mai crediamo che l’attività sportiva sia un bisogno imprescindibile legato al benessere mentale, oltre che fisico. “I recenti successi dell’Italia sono per noi (e, crediamo, per tutti) un ulteriore motivo di ispirazione e di orgoglio. È dunque una conseguenza naturale per noi supportare la categoria Sport. Siamo molto onorati di sostenere le ragazze e i ragazzi che sfidano i propri limiti e creano modelli sani nella nostra società”, dice Filippo Santoro, managing director Italia di Urban Sports Club.

Scalare il successo CLUBDEALONLINE – FINANCE

ClubDealOnline è la piattaforma di private crowdfunding gestita da Club Deal spa. Iscritta al Registro dei portali di equity crowdfunding, è dedicata principalmente a high net worth individual e family office. La missione è quella di selezionare le migliori scaleup e pmi presenti sul mercato per offrire al pubblico di investitori i business più interessanti. La selezione e validazione delle migliori opportunità è svolta in sinergia con iStarter. A gennaio 2021 è stata lanciata anche ClubDealFiduciaria, la prima fiduciaria completamente digitale che permetterà di creare le basi per il mercato secondario delle partecipazioni e già permette agli investitori di aggregare i propri investimenti, ottimizzando la gestione fiscale.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.