Aria Pulita, Ep. 2 – Sanificazione ambientale: una nuova commodity anche per gli hotel

eventi
Share

La pandemia da Covid-19 ha puntato i fari su un tema che oggi è diventato una questione di sicurezza estesa: la sanificazione ambientale. Ospedali, scuole, uffici, luoghi chiusi pubblici e privati si sono trovati costretti a correre ai ripari. Tuttavia il problema della qualità dell’aria esiste da molto prima del Coronavirus: per comprenderne le dimensioni, basti pensare che prima della pandemia trascorrevamo l’85% del nostro tempo all’interno di ambienti chiusi. Ventilazione o livelli di umidità inadeguati, variazioni eccessive di temperatura, scarsa pulizia e manutenzione, o circolazione di inquinanti chimici, possono compromettere notevolmente la qualità dell’aria che respiriamo attraverso la proliferazione di virus, batteri, agenti chimici e odori, a prescindere dalla presenza o meno di una pandemia.

Ascolta “Sanificazione ambientale: una nuova commodity anche per gli hotel” su Spreaker.

Sanixair, startup italiana ad alta innovazione tecnologica, ha iniziato a lavorare al suo sistema di sanificazione ambientale in continuo da aprile 2019, comprendendo l’importanza di questo tema ben prima che il Covid lo rendesse di dominio pubblico.

Gli ospiti di questa seconda puntata di Aria Pulita sono Silver Carpanese, general manager di Sheraton Milan Malpensa, airport hotel & conference center, e Massimiliano Perversi, general manager dell’Hilton Molino Stucky Venice. I due general manager hanno già trattato questi argomenti nel corso di un dibattito di mercoledì 23 marzo 2022 a Hospitality, la storica fiera del settore Horeca svoltasi a Riva del Garda. Sulla base di quanto detto nella prima puntata e di quanto emerso, appunto, alla fiera Hospitality, oggi andremo a vedere due casi applicativi della sanificazione in continuo in due diversi hotel.

Ascolta “Aria Pulita” anche  su Spreaker, Spotify, Deezer, iHeartRadio e Google Podcast.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.