La clinica milanese specializzata nell’antiage che vuole conquistare anche l’Europa

the-longevity-suite
Luigi Caterino & Massimo Gualerzi
Share

Il primo centro ha raggiunto i suoi 10 anni di storia. Ma è solo nell’ultimo periodo che è stato deciso di intraprendere un piano di crescita, riconfermando il suo posizionamento luxury con un importante piano di aperture in Italia e in Europa. The Longevity Suite, clinica specializzata nell’antiage, ha attualmente 17 sedi nelle città italiane più importanti e in località turistiche come Forte dei Marmi, Porto Rotondo e Capri.

Nel corso dell’anno si aggiungeranno i punti di franchisee di Jesolo, Bergamo, Firenze, Padova e Como. Seguirà un’espansione internazionale, che partirà nelle località spagnole di Ibiza e Marbella, per poi proseguire a Lugano in Svizzera e infine in Francia.

Come nasce The Longevity Suite

The Longevity Suite è una biohacking & antiage city clinic dove attraverso protocolli integrati, altamente performanti e a elevato contenuto tecnologico, il cliente viene guidato verso la miglior versione di sé stesso. Un ambiente che aiuta a vivere in piena salute, bellezza ed energia mentale, promuovendo ogni giorno uno stile di vita lungimirante e focalizzato sul ‘qui e ora’, una bellezza consapevole e autentica.

Il metodo di The Longevity Suite è frutto del lavoro di oltre 20 anni di ricerca del team di Massimo Gualerzi, direttore scientifico della struttura e cardiologo Antiage, che insieme al ceo Luigi Caterino ha fondato The Longevity Suite. Gli investimenti e le azioni intraprese hanno confermato il posizionamento luxury del centro, che ha quindi in programma un piano di aperture in Italia ed Europa.

La definizione dell’obiettivo da raggiungere

I tre pilastri della longevità sono freddo, detox e consapevolezza. Il metodo di The Longevity Suite si basa sulla riduzione dell’infiammazione, e quindi dell’invecchiamento. Il centro prevede uno studio della persona per capire quali siano i suoi punti di forza e le sue potenzialità. In un primo momento viene definito l’obiettivo attraverso un incontro preliminare con un professionista del centro in grado di comprendere il livello di benessere psicofisico e capire le necessità del cliente.

Per fare ciò si parte dall’aspetto estetico per arrivare a un equilibrio corpo-mente profondo. L’attenzione rigorosa allo stile di vita del cliente si accompagna alla qualità caratteristica del centro più esclusivo. Questo anche grazie alle più innovative tecnologie del mondo del wellness e della salute, che si integrano in protocolli d’avanguardia per ottenere un perfetto equilibrio tra bellezza esteriore e benessere mentale.

Tra i trattamenti che sfruttano i benefici del freddo c’è la crioterapia, tecnica utile a ridurre l’infiammazione cronica, e quindi l’invecchiamento, ma anche accelerare il metabolismo, ringiovanire la pelle e migliorare l’umore. Il trattamento prevede la permanenza dell’intero corpo in una stanza con una temperatura tra i -85° C e -95° C, in un intervallo di tempo compreso tra i 3 e i 5 minuti.

Un’altra componente fondamentale è il detox con il semi-digiuno, drastica riduzione dell’apporto calorico, riconosciuta dalla comunità scientifica come uno dei modi più efficaci per eliminare le tossine e ridurre l’infiammazione. Questo sistema di depurazione dell’organismo viene effettuato seguendo uno dei programmi proposti dalla clinica.

Il piano di crescita aziendale

La crescita sul territorio va di pari passo con l’ingresso di nuovi soci in azienda. The Longevity Suite advisory board, il comitato di indirizzo per lo sviluppo strategico della società ha dato il benvenuto a Marco Bizzarri (presidente e ceo di Gucci), Luca Poggi (board member di Ima), Boris Jean Collardi (Membro del consiglio di amministrazione e del Comitato della direzione generale del Consiglio di amministrazione dell’Associazione svizzera dei banchieri) e Roberta Benaglia (ceo di Style Capital Sgr, inserita da Forbes Italia tra le 100 figure femminili di successo del 2020). Il grande appeal acquisito grazie all’ingresso di nuovi i soci e investitori, ha permesso al fund raising per The Longevity Suite di raccogliere nuove adesioni per un totale di 3,8 milioni di euro in pochi mesi.

The Longevity Suite, così come tutto il settore dell’antiage di lusso, sta continuando il suo percorso di crescita nonostante il periodo di pandemia abbia messo in crisi molti segmenti del mercato. “Il Covid-19 ha notevolmente spostato il focus delle persone su un concept di bellezza non più scollegata dalla salute”, dice Caterino. “Ecco perché, nonostante il periodo di incertezza, per il retail abbiamo deciso di accelerare il piano di aperture con l’obiettivo di consolidare la nostra leadership italiana sia in termini di distribuzione, sia in termini di experience per il cliente”.

Le azioni intraprese dalla società mirano a creare il più grande brand italiano del mercato antiage, attraverso un format consolidato facilmente scalabile a livello internazionale. Il tutto grazie all’approccio integrato di un background medicale, tecnologie estetiche d’avanguardia, trattamenti manuali sinergici, innovativi prodotti nutrizionali detox e una linea di cosmetici funzionali firmati The Longevity Suite.—

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.