Enel, Intesa San Paolo e Ferrari: quali sono le più grandi aziende italiane secondo la Global 2000 di Forbes

Enel tra le 100 eccellenze Forbes in CSR
Share

2000 aziende e quattro parametri di valutazione. La Forbes Global 2000 classifica le più grandi società del mondo guardando alle vendite, ai profitti, agli asset e al valore di mercato. Nonostante la pandemia, la guerra in Ucraina e la conseguente imprevedibilità dei mercati, le grandi società pubbliche sono cresciute grazie alle vendite e ai profitti. L’attenzione va posta sull’inflazione che ha frenato la ripresa economica.

A livello globale le società del Global 2000 di quest’anno fanno sommare 47,6 trilioni di dollari di ricavi, 5,0 trilioni di dollari di profitti, 233,7 trilioni di dollari di asset e 76,5 trilioni di dollari capitalizzazione di mercato. Nella classifica del 2022 sono rappresentati 58. Gli Stati Uniti sono quelli con più società (590), seguiti da Cina/Hong Kong (351) e Giappone (196).

Cambio in vetta alla classifica

Berkshire Hathaway si è presa la vetta della classifica per la prima volta dal 2003, anno di nascita della Global 2000. Nel 2021 in testa c’era la Industrial and Commercial Bank of China, che è scesa al numero 2 dopo nove anni consecutivi in ​​cima alla lista. Le società legate al petrolio hanno fatto un enorme balzo in avanti, spinte  dall’aumento dei prezzi del petrolio. ExxonMobil è la n. 15 quest’anno, rispetto alla n. 317 del 2021 e Shell è n. 16, rispetto alla n. 324. Entrambe le società hanno visto i profitti tornare in territorio positivo dopo le perdite dell’anno scorso.

Per quanto riguarda le italiane, sono 26 le aziende in classifica. Quelle che si sono classificate meglio sono Enel, Eni e Intesa San Paolo. Enel è la società con il valore di mercato più alto (65,84 miliardi di dollari), Intesa San Paolo ha gli assets più alti dal punto di vista nazionale (1.215,67 miliardi di dollari) e Eni ha i profitti maggiori (7,24 miliardi di dollari). In classifica, oltre ai grandi operatori dell’energia (Enel, Eni, A2A), troviamo le grandi banche (tra cui UniCredit, Mediobanca, Banca Mediolanum) e i big delle assicurazioni (Generali Group e Unipol Gruppo).

La classifica è realizzata con i dati aggiornati al 22 aprile 2022.

global2000Italia

Global2000Italia2

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it Iscriviti