Elon Musk “perde” $12,4 miliardi per l’esclusione di Tesla dall’S&P500 ESG. E attacca la politica americana

Elon Musk, tesla fuori dall'S&P500 ESG
Elon Musk (foto Dimitrios Kambouris/Getty Images for The Met Museum/Vogue)
Share

Dopo aver momentaneamente congelato l’acquisizione per 44,1 miliardi di dollari di Twitter, Elon Musk torna nuovamente sotto i riflettori e critica pubblicamente le istituzioni e la politica americana, rea di volerlo penalizzare a tutti i costi. Al punto da aver ‘pilotato’ la scelta di escludere Tesla da uno dei più importanti indici azionari che tengono conto dei principi ambientali, sociali e di governance, l’S&P500 ESG, per ragioni legate al calo dei punteggi su alcuni criteri esg.

Una decisione che ieri ha causato il calo del 6,8% proprio delle azioni Tesla e che, contestualmente, ha fatto perdere 12,4 miliardi di dollari all’uomo più ricco al mondo, secondo la classifica real time di Forbes. Dato che Musk controlla circa 168 milioni di azioni Tesla, per un valore di circa 147 miliardi di dollari.

Tesla fuori dal S&P500 ESG: le risposte di Elon Musk

Tra i tanti motivi citati, Margaret Dorn, responsabile degli indici ESG nordamericani dell’S&P, in un post ha spiegato così l’esclusione di Tesla, come riporta Forbes. “La (mancanza di) strategia a basse emissioni di carbonio e codici di condotta aziendale di Tesla… i due eventi separati incentrati su denunce di discriminazione razziale e cattive condizioni di lavoro nello stabilimento di Fremont di Tesla, nonché sulla gestione dell’indagine NHTSA dopo che diversi morti e feriti sono stati collegati ai suoi veicoli con pilota automatico”.

Non si sono fatte attendere le repliche di Elon Musk. Tra i tanti tweet pubblicati in seguito alla decisione, ce ne sono tre che riassumono al meglio la rabbia e lo sconforto del ceo di Tesla. Peraltro, tutti pubblicati nel giro di 5 minuti. Nel primo attacca duramente l’S&P500, colpevole di aver ‘perso la propria integrità’, dato che oltre a escludere Tesla, ha inserito Exxon (compagnia petrolifera) tra le dieci migliori aziende al mondo in termini di impatto sull’ambiente.

Subito dopo, ha prima avvisato gli utenti di tutto il mondo che “gli attacchi politici contro di me aumenteranno drammaticamente nei prossimi mesi” e poi, sfruttando ormai un famoso meme del web, ha definito lo score ESG come un parametro “che determina se il business di un’azienda è in linea con l’agenda della sinistra”, aggiungendo “Eppure Tesla fa molto di più per l’ambiente di qualsiasi azienda!”. Insomma, non l’ha presa molto bene.

https://twitter.com/elonmusk/status/1526961753619369987/photo/1

 

 

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.