L’innovazione sbarca sul Lago di Garda: arriva il festival culturale dedicato a startup, giovani e futuro

Vittoriale
shutterstock
Share

Parte ufficialmente GardaLo!, il Festival culturale che coinvolge la sponda lombarda del Lago di Garda fortemente voluto e progettato per un’area che mancava ancora di un appuntamento che ne arricchisse l’offerta culturale.

Dopo i festeggiamenti dell’anno del centenario che ne hanno battezzato la ripresa, il Vittoriale degli Italiani prosegue dunque nella sua missione di promozione della cultura e del pensiero riconfermandosi un motore di modernità. Ideati dal Presidente del Vittoriale Giordano Bruno Guerri, tre giorni aperti a tutti, per un’edizione pilota tra percorsi e attività pensati per i più piccoli che affiancheranno incontri sui temi del presente – dalla storia all’innovazione e alle startup, passando per la scuola e i giovani come investimento per il futuro – e che accoglieranno il pubblico di visitatori negli spazi del Parco del Vittoriale. A concludere le giornate di sabato e domenica, due spettacoli all’Anfiteatro del Vittoriale.

“Ormai gardesano”, commenta Giordano Bruno Guerri, “da molto sento la mancanza di un festival che porti bellezza, intelligenza, divertimento, scoperte alla marea di turisti che vengono a trovarci. Si chiama GardaLo! perché, nelle intenzioni, l’anno prossimo affiancherà Bergamo Brescia 2023 Capitale Italiana della Cultura con dieci giorni di eventi in tutte le città della sponda lombarda del Garda, compresa Brescia e oltre. Ma nel progetto finale diventerà GardaGa!, e coinvolgerà le tre sponde e le tre regioni del Lago”.

Le sezioni in programma

L’evento si svilupperà attraverso quattro sezioni diverse. La parte dedicata all’innovazione sarà a cura di Giovanni Iozzia, che proporrà una serie di incontri per un dialogo serrato tra imprenditori affermati e giovani startupper. Si parlerà di scuola del futuro, di giovani e di opportunità di crescita. Nella seconda tavola rotonda si discuterà invece di quanto sia importante per le grandi aziende allearsi con la piccola impresa.

La sezione letteratura sarà invece curato da Luigi Mascheroni, che metterà a confronto i punti di vista di numerosi studiosi, filosofi, giornalisti, chiamati a dialogare su temi d’attualità, urgenti quanto sfaccettati. La scuola sarà la prima protagonista di questi incontri: sul nostro sistema di istruzione si interrogheranno vari esperti, consci che lo stato di salute di un Paese veramente democratico si misura proprio dalla scuola, motore di sviluppo della società e insieme garanzia di un futuro migliore per le nuove generazioni.

Per quanto riguarda la sezione giovani, ideata da Paola Veneto, ci sarà un calendario di laboratori dedicati ai più piccoli, con attività che puntano a risvegliarne la curiosità con stimoli dai più diversi ambiti, dalla mindfulness, alla musica, all’arte. Cuore. Infine, si terrà un incontro con lo psichiatra e scrittore Paolo Crepet e una conversazione con Marco Crepaldi, di Hikikomori Italia.

La sezione spettacolo, organizzata da Viola Costa, proporrà due serate esclusive all’Anfiteatro del Vittoriale che offriranno un tributo alle arti del teatro, con lo spettacolo Trascendi e sali Alessandro Bergonzoni, e della musica internazionale, con l’esclusivo concerto di Beck (unica data italiana, già tutta esaurita), che passerà idealmente il testimone di GardaLo! al Festival Tener-a-mente.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.