Shanghai è la capitale finanziaria più costosa del mondo. Milano unica città italiana

milano-city-life
Images Shutterstock
Share

La banca privata Julius Baer ha presentato come ogni anno il suo Global Wealth and Lifestyle Report, che analizza le capitali finanziarie più costose del mondo. Rispetto al 2021, le metropoli asiatiche restano ai vertici della classifica, con quattro città a occupare le prime cinque posizioni (Shanghai, Taipei, Singapore e Hong Kong).  Tra le 24 città del mondo prese in esame, l’unica italiana è Milano, che si piazza al 13° posto per costo della vita.

Le caratteristiche del report

Il report, basato sul Julius Baer Lifestyle Index, analizza ogni anno lo stile di vita degli HNWI (High Net Worth Individual), ovvero gli individui con un alto patrimonio netto. Nel 2022, la classe più abbiente ha cambiato le sue priorità, complici eventi come la pandemia e l’aumento del costo della vita, mettendo al primo posto il valore delle esperienze, i legami personali, la salute e la sicurezza finanziaria.

Il Global Wealth and Lifestyle Report analizza un paniere di 20 beni che riflettono i modelli di consumo. Tra i servizi presi in considerazione i comparti auto, gioielleria, abitazioni, tecnologia, orologi, vino e voli in business class. I dati, come si legge nel report, sono stati raccolti tra novembre 2021 e aprile 2022. L’indice analizza le variazioni annuali a livello globale, regionale e di categorie, oltre all’impatto sul potere di acquisto e sulla conservazione del patrimonio.

Milano quinta città europea

milano-porta-nuova
Images Getty

Shanghai conferma il primo posto dell’anno scorso, crescono Taipei, che guadagna due posizioni rispetto al 2021 piazzandosi al terzo posto, e Singapore, dal nono al quinto posto, mentre Hong Kong scende dal terzo al quarto posto.

Unica città europea ai primi posti è Londra, che cresce di sei posizioni rispetto al 2021 passando dall’ottavo al secondo posto. Discorso inverso per Tokyo, scesa di altrettante posizioni a causa del deprezzamento dello yen. Tra le altre città in rappresentanza dell’Europa c’è Monaco, capitale del Principato, che si posiziona al sesto posto. Nelle prime dieci posizioni presenti anche Zurigo, al settimo, e Parigi, al decimo.

Sorprendono i risultati delle Americhe, che restano la regione più accessibile con nessuna città presente nella top ten. La prima è infatti New York, che non va oltre l’11° posto. Tra le metropoli cresciute di più rispetto al 2021 c’è anche San Paolo, salita dal 21° al 12°. Per trovare una città italiana bisogna scorrere fino al 13° posto di Milano, unica metropoli italiana e quinta europea. Tra i servizi più costosi della città meneghina figurano il comparto tecnologico, gli MBA, le assicurazioni sanitarie e gli orologi. La situazione cambia se si considerano solo i prezzi delle abitazioni, con Milano che scende alla 15esima posizione.

La classifica completa delle capitali finanziarie:

  1. Shanghai (Cina)
  2. Londra (Inghilterra)
  3. Taipei (Taiwan)
  4. Hong Kong
  5. Singapore
  6. Monaco (Principato di Monaco)
  7. Zurigo (Svizzera)
  8. Tokyo (Giappone)
  9. Sydney (Australia)
  10. Parigi (Francia)
  11. New York (USA)
  12. San Paolo (Brasile)
  13. Milano (Italia)
  14. Dubai (Emirati Arabi Uniti)
  15. Bangkok (Thailandia)
  16. Barcellona (Spagna)
  17. Francoforte (Germania)
  18. Miami (USA)
  19. Jakarta (Indonesia)
  20. Vancouver (Canada)
  21. Manila (Filippine)
  22. Città del Messico (Messico)
  23. Johannesburg (Sudafrica)
  24. Mumbai (India)

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.