Arriva lo Young Innovators Business Forum, l’evento che promuove l’innovazione e l’industria italiana

Ferrieri-ANGI
Il Presidente ANGI, Gabriele Ferrieri
Share

Il mondo dell’innovazione si riunisce lunedì 27 giugno allo ‘Young Innovators Business Forum’ con l’obiettivo di discutere sulle sfide del futuro e offrire nuove opportunità ai giovani talenti. L’evento, organizzato da Angi (Associazione nazionale giovani innovatori), si terrà presso il Palazzo Mezzanotte, sede della prestigiosa Borsa Italiana.

La ripartenza in campo tecnologico

Young Innovators Business Forum’ è un appuntamento dedicato all’innovazione, con particolare attenzione a tutte le sue declinazioni in campo sociale. L’evento riunisce i principali attori della trasformazione digitale, con la volontà di creare un confronto collettivo, a respiro internazionale, e favorire la ripartenza dell’Italia in campo tecnologico. Yibf nasce da un’idea del Presidente Angi, Gabriele Ferrieri (ForbesU30), esperto di digital trasformation, pubbliche relazioni, smart city e startup:

“Ho deciso di realizzare Young Innovators Business Forum per realizzare un vero e proprio dibattito corale su quelle che sono le prospettive di una ripartenza, alimentata anche dall’impatto degli investimenti incrementati dal Pnrr, per il rilancio della produttività del nostro Paese”, dichiara Ferrieri. “Un’occasione per avviare un’ulteriore e importante sinergia, tra i maggiori attori pubblici e privati dell’innovazione, così da promuovere un nuovo modello di società in termini di sviluppo e di crescita”.

 Young Innovators Business Forum: dall’innovazione alla sostenibilità

Innovazione, giovani, cultura e sostenibilità, sono solo alcuni dei temi che verranno affrontati nel corso della giornata. L’evento vedrà la presenza di istituzioni, università, Startup, associazioni ed esperti di trasformazione digitale. Gli ospiti avranno la possibilità di partecipare a keynote speech, panel e round table riguardanti applicazioni tecnologiche, robotica, intelligenza artificiale e blockchain.

Il taglio del nastro di inizio lavori vedrà i saluti istituzionali da parte di Emmanuel Conte, assessore al Bilancio e patrimonio immobiliare, e Layla Pavone, direttore board Innovazione tecnologica e digitale, seguiti dall’intervento di Fabiana Dadone, ministro per le politiche giovanili. Tra i nomi presenti Francesco Tufarelli, direttore generale presidenza del Consiglio, Giorgio Mulè, sottosegretario al ministero della Difesa e Carlo Corazza, direttore dell’Ufficio del parlamento europeo in Italia e Gianpiero Ruggiero, primo tecnologo del Cnr.

L’evento sarà l’occasione per presentare anche l’indagine demoscopica ‘Giovani, Innovazione e Transizione digitale’, primo Rapporto sui giovani innovatori e la transizione digitale in Italia. Young Innovators Business Forum, offrirà a tutti i partecipanti un’intera giornata in cui verranno programmate anche interviste e networking.

Tanti gli ospiti illustri: da Renato Mazzoncini, amministratore delegato di A2A, Roberto Confalonieri, professore ordinario di Agronomia e Coltivazioni erbacee presso l’Università di Milano, passando per Carlo Cottarelli, economista italiano fra i più noti a livello internazionale, fino a Danilo Iervolino, owner Bfc Media, Past presidente Unipegaso e presidente della Salernitana.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it Iscriviti