Cocooners, la startup che pensa ai boomer

Maurizio De Palma, cofondatore e ceo di Cocooners
Maurizio De Palma, cofondatore e ceo di Cocooners
Share

Cocooners | BRANDVOICE – Paid program

Una delle leggi più note del marketing è quella che prevede che un prodotto o un servizio debba risolvere un problema a qualcuno, in particolare e più precisamente, ai consumatori. Quando la domanda nasce da un problema concreto che attinge alla realtà, se la risposta è davvero soddisfacente, il business che ne deriverà avrà tutte le carte in regola per essere vincente.

La soluzione di un problema per una fetta di mercato spesso ignorata dalle aziende è stato il motore che ha spinto Maurizio De Palma, classe 1971, laurea in Bocconi, a fondare Cocooners la società che ha creato insieme a Carlo Giovanni Conti, Eliana Gandolfi e Lorenzo Brufani e di cui è amministratore delegato. Un film visto da ragazzino (Cocoon) e entrambi i genitori in pensione, ma comunque attivi, pieni di interessi, con la voglia di viaggiare, vivere la socialità, pronti a partire in treno, aereo, nave o con qualsiasi altro mezzo, hanno contribuito ad accendere la lampadina nella testa dell’imprenditore: ovvero creare un market place di contenuti per over 55 che si potessero riunire in una community. Ed è così che quasi un anno e mezzo fa il portale Cocooners.com è andato online per la prima volta.

L’idea è risultata vincente: nel giro di 18 mesi, Cocooners è diventata una piattaforma dove più di 100.000 utenti unici ogni mese vanno alla ricerca di contenuti e dove più di 35.000 persone sono iscritte e ricevono regolarmente aggiornamenti tramite la newsletter e optano per i servizi di questo market place. Di recente il portale ha subito un restyling per dare ancora più attenzione alle esigenze della propria community che è il vero centro di interesse del progetto: “Con la nuova piattaforma”, spiega De Palma, “abbiamo voluto rispondere a una esigenza che emerge chiaramente dai nostri utenti. Cercano un luogo virtuale dove conoscersi grazie ad interessi e passioni comuni, ma poi desiderano incontrarsi anche dal vivo, provando nuove esperienze che mettiamo loro a disposizione grazie alle nostre tante proposte. Proprio per questo il cuore della nuova piattaforma sarà un social network interno – diviso in club organizzati per passioni o per località – che permetterà agli utenti di conoscersi ed interagire con un semplice clic”.

A questo proposito, gli utenti trovano un ricco menù di corsi, gite, viaggi ed eventi costruiti su misura in collaborazione con un vasto network di partner. Ma la vera novità di questo portale consiste anche nel modello di coinvolgimento degli utenti stessi che a breve potranno proporre iniziative, attività ed esperienze a tutta la community ed aumentare così le possibilità di interazione e socializzazione.

Il restyiling della piattaforma è stato oggetto anche di una campagna pubblicitaria online e su stampa, ideata da Innocean Italy, grazie alla partecipazione al programma di accelerazione IMMEDIATE di RS Productions, Intesa Sanpaolo Innovation Center e H-Farm. Il claim della campagna recita “La Vita non ha età” e riprende il concetto che sta alla base della community, atto a sensibilizzare peraltro l’opinione pubblica sul problema dell’ageismo con tutti i cliché e i luoghi comuni che si porta con sé.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.