Creatività lunga un secolo: gli obiettivi di Disney Italia a quasi 100 anni dalla fondazione

Daniel Frigo The Walt Disney Company Italia
Daniel Frigo, country manager The Walt Disney Company Italia
Share

Articolo tratto dal numero di ottobre 2022 di Forbes Italia. Abbonati!

The Walt Disney Company Italia, fondata nel 1938, è stata tra le prime filiali internazionali di Disney al mondo. Il marchio, come dimostra la sua storia, ha sempre avuto una forte affinità con la cultura italiana. Ed è questo l’impegno di Disney Italia: mantenere sempre vivo il profondo legame con il consumatore, ascoltandone le nuove richieste e necessità e consolidando il rapporto di fiducia. Primo sostenitore di questo principio è Daniel Frigo, country manager The Walt Disney Company Italia e Tig and head of Studio Distribution Italy.

“È proprio dalla volontà di rispondere alle nuove esigenze del nostro pubblico che si sono originate tutte le innovazioni degli ultimi anni, come il lancio di Disney+”, spiega Frigo. “È infatti innegabile il successo di tutti i nostri servizi di streaming e posso fare mie le parole di Bob Chapek, ceo di The Walt Disney Company, affermando che si è rivelata assolutamente valida la decisione di accelerare la nostra transizione verso un modello di business in cui i servizi dtc, ovvero direct to consumer, sono centrali”.

Le persone al centro dunque. Non solo il pubblico, ma anche le risorse. “In Disney Italia”, continua Frigo, “lavoriamo in maniera integrata con tutti i team. Credo molto nel valore della collaborazione, un approccio che vede lavorare le diverse business unit come un’unica mente e con un’unica visione strategica. Il mio motto è ‘one company, one team’ e ci tengo a ringraziare tutti i membri del team Disney Italia che hanno fatto loro questo principio e che sono il motore dei nostri risultati”.

E come un unico team, Disney Italia si prepara ad affrontare e celebrare un periodo ricco di novità. Recentemente, durante il D23 Expo 2022, sono stati annunciati nuovi contenuti, dettagli e piani futuri per Disney Live Action, Pixar e Walt Disney Animation Studios, ma anche Lucasfilm, Marvel Studios e 20th Century Studios. Una programmazione ricca, con grandi titoli in arrivo sia per la sala, sia per la piattaforma di streaming. “Il lancio di Disney+ è stato sicuramente un successo e ci fornisce un nuovo strumento per raggiungere il nostro pubblico aggiungendosi a quello della sala cinematografica che, con la sua capacità di creare grandi franchise di successo, resta per noi un canale di importanza centrale e la componente fondamentale del nostro dna”. Una centralità confermata dall’impegno della società a supportare il ritorno in sala del pubblico con iniziative ad hoc, come la recente attività per l’uscita cinematografica di Thor: Love and Thunder che ha visto Natalie Portman presentarsi a sorpresa in un cinema di Roma durante lo spettacolo serale del primo giorno di proiezione, tra lo stupore del pubblico in sala.

Oltre ai contenuti in arrivo da tutti gli studios della multinazionale, con il lancio di Disney+ e della sua sezione Star, dedicata ai contenuti a target più adulto, la società ha aumentato l’offerta legata alle produzioni locali. “L’obiettivo”, continua il country manager, “è quello di creare contenuti ad alto standard qualitativo, lavorando con i migliori talenti creativi italiani. Ci stiamo concentrando principalmente su contenuti seriali, che possano svilupparsi in diverse stagioni e che vedano protagonisti temi cari al pubblico italiano, ma al contempo di interesse anche per quello internazionale. L’intento è infatti esportare la nostra creatività nel mondo, con la possibilità di proporre anche in altri Paesi i contenuti che produrremo localmente”. Ne sono un esempio a Le Fate Ignoranti, la serie di Ferzan Ozpetek, e I Leoni di Sicilia, la saga familiare tratta dall’omonimo bestseller di Stefania Auci per la regia di Paolo Genovese, di cui sono in corso le riprese. Recentemente annunciata anche Boris 4, l’attesissima serie cult comedy, che debutterà il 26 ottobre in esclusiva sulla piattaforma streaming.

Oltre ai numerosi contenuti in arrivo, The Walt Disney Company si appresta a celebrare un altro importante traguardo: i 100 anni dalla fondazione della società. “Si avvicina per noi un momento davvero unico: la celebrazione ‘Disney 100 anni di meravigliose emozioni’. I fan presenti nella Hall D23 sono stati tra i primi a vedere un nuovissimo logo introduttivo dell’iconico castello Disney, ora color platino in onore della celebrazione, che verrà inserito all’inizio di tutti i nuovi titoli Disney sia nelle sale che in streaming, a partire da quest’autunno. Sarà un periodo in cui il nostro lavoro di team sarà ancora più centrale. Come già successo in passato con i festeggiamenti per i 90 anni di Topolino, il nostro obiettivo sarà quello di trasmettere tutti i valori di un brand che è sinonimo di emozioni, magia, qualità. Sarà un futuro prossimo ricco di iniziative. Sappiamo quanto gli italiani amino Disney, Topolino e tutto il nostro universo e stiamo già lavorando per ripagare il nostro pubblico dell’affetto che ha dimostrato in questo secolo”.

La restituzione alla comunità è un altro punto cardine di The Walt Disney Company, che si impegna infatti a portare conforto a chi ne ha più bisogno e a creare opportunità per chi vuole migliorare il proprio mondo. “Teniamo molto alle iniziative di corporate social responsibility”, spiega Frigo. “Per noi è importante utilizzare la forza del nostro brand, delle nostre storie e dei nostri personaggi per creare momenti di condivisione, esperienze e opportunità che permettono di creare ricordi per i bambini, le bambine e le loro famiglie anche in momenti difficili”. In quest’ottica, in Italia, Disney collabora da tempo con associazioni come MediCinema Italia Onlus, Sport Senza Frontiere Onlus e, a livello internazionale, con Make-A-Wish. La società si impegna inoltre nel sostenere e promuovere l’inclusione in tutte le sue forme, come dimostrano la rinnovata collaborazione con Famiglie Arcobaleno e le iniziative a supporto delle comunità sotto rappresentate. “Come azienda abbiamo l’opportunità e la responsabilità di raccontare storie, esperienze e prodotti autentici e indimenticabili che catturano l’immaginazione di generazioni in tutto il mondo. Ci impegniamo a farlo includendo tutte e tutti anche con iniziative e progetti locali, che possano rispettare la varietà della comunità in cui operiamo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.