I re Mida della tecnologia: chi sono i migliori venture capitalist europei

Danny Rimer Index Ventures Midas List Europe
LONDON, ENGLAND – DECEMBER 07: Index Ventures partner Danny Rimer in conversation during TechCrunch Disrupt London 2015 – Day 1 at Copper Box Arena on December 7, 2015 in London, England. (Photo by John Phillips/Getty Images for TechCrunch)
Share

Questo articolo è apparso su Forbes.com

La guerra in Ucraina, la crisi energetica in Europa, quotazioni in Borsa congelate e la svendita di titoli annunciano un duro inverno per l’ecosistema tecnologico europeo. Gli investimenti nelle startup del continente sono scese del 15% rispetto al record di 100 miliardi di dollari segnato nel 2021. I 25 investitori della sesta Midas List Europe, però, continuano a individuare i vincitori di domani.

Realizzata assieme a TrueBridge Capital Partners, la Midas List Europe è la graduatoria dei 25 migliori investitori tecnologici in Europa, Israele e Medio Oriente. L’edizione 2022 segna la fine del quadriennio in vetta di Jan Hammer, battuto dal suo collega di Index Ventures Danny Rimer. Uno dei principali investimenti di Hammer, Robinhood, ha visto il prezzo delle sue azioni diminuire del 72% rispetto alla quotazione di luglio 2021, assieme a diverse altre stelle cadenti del periodo della pandemia. L’investimento di Rimer nella startup di design Figma, invece, si è dimostrato un successo quando, a settembre, Adobe ha presentato un’offerta da 20 miliardi di dollari per la società.

Index Ventures ha ora quattro partner sulla Midas List Europe – un numero senza precedenti -. Tra loro ci sono anche il fratello di Rimer, Neil, e Martin Mignot. Solo Accel si avvicina al record di Index con tre partner, guidati da Philippe Botteri.

Lo stravolgimento delle valutazioni di diverse aziende tecnologiche, quotate e non, ha portato all’uscita dalla classifica di sei investitori, sostituiti da nuovi ingressi. Tra questi ci sono il veterano di Northzone Michiel Kotting, Matt Miller di Sequoia, passato da una parte all’altra dell’Atlantico, Ophelia Brown della londinese Blossom Capital e Filip Dames della berlinese Cherry Vc.

La Midas List Europe è una classifica basata sui dati, che premia le scommesse di maggiore successo compiute dagli investitori in startup, da quotazioni di alto profilo a unicorni non ancora approdati in Borsa. Ogni anno Forbes e TrueBridge esaminano documenti confidenziali forniti su centinaia di investitori di dozzine di società, per analizzarne i risultati. La Midas List Europe considera gli investimenti in aziende non quotate che hanno raccolto finanziamenti a una valutazione di almeno 200 milioni di dollari, o che si sono quotate o sono state acquisite per almeno 100 milioni negli ultimi cinque anni.

Viene attribuito un peso maggiore ai guadagni già realizzati e a quelli più recenti. Anni di documenti e dati disponibili al pubblico contribuiscono a garantire che, ogni anni, la classifica sia più accurata rispetto a tutte le precedenti.

La Midas List Europe 2022

Di seguito la lista completa di chi ha superato le tempeste del 2022.

1 | Danny Rimer
Società: Index Ventures
Investimento principale: Figma
Paese di residenza: Regno Unito

2 | Jan Hammer
Società: Index Ventures
Investimento principale: Adyen
Paese di residenza: Regno Unito

3 | Avi Eyal
Società: Entree Capital
Investimento principale: monday.com
Paese di residenza: Israele

4 | Laurel Bowden
Società: 83North
Investimento principale: Celonis
Paese di residenza: Regno Unito

5 | Tom Stafford
Società: Dst Global
Investimento principale: Nubank
Paese di residenza: Regno Unito

6 | Fredrik Cassel
Società: Creandum
Investimento principale: Depop
Paese di residenza: Svezia

7 | Klaus Hommels
Società: Lakestar
Investimento principale: Spotify
Paese di residenza: Svizzera

8 | Philippe Botteri
Società: Accel
Investimento principale: UiPath
Paese di residenza: Regno Unito

9 | Pär-Jörgen Pärson
Società: Northzone
Investimento principale: Spring Health
Paese di residenza: Stati Uniti

10 | Luciana Lixandru
Società: Sequoia
Investimento principale: UiPath
Paese di residenza: Regno Unito

11 | Martin Mignot
Società: Index Ventures
Investimento principale: Revolut
Paese di residenza: Stati Uniti

12 | Frederic Court
Società: Felix Capital Partners
Investimento principale: Moonbug
Paese di residenza: Regno Unito

13 | Pawel Chudzinski
Società: Point Nine
Investimento principale: Mambu
Paese di residenza: Germania

14 | Sonali De Rycker
Società: Accel
Investimento principale: BeReal
Paese di residenza: Regno Unito

15 | Neil Rimer
Società: Index Ventures
Investimento principale: Roblox
Paese di residenza: Svizzera

16 | Michael Eisenberg
Società: Aleph
Investimento principale: Melio
Paese di residenza: Israele

17 | Gil Dibner
Società: Angular Ventures
Investimento principale: Firebolt
Paese di residenza: Israele

18 | Filip Dames
Società: Cherry Ventures
Investimento principale: Auto1
Paese di residenza: Germania

19 | Carlos Eduardo Espinal
Società: Seedcamp
Investimento principale: UiPath
Paese di residenza: Regno Unito

20 | Rahul Mehta
Società: Dst Global
Investimento principale: DoorDash
Paese di residenza: Emirati Arabi Uniti

21 | Matt Miller
Società: Sequoia Capital
Investimento principale: Confluent
Paese di residenza: Regno Unito

22 | Michiel Kotting
Società: Northzone
Investimento principale: Personio
Paese di residenza: Paesi Bassi

23 | Ophelia Brown
Società: Blossom Capital
Investimento principale: Checkout.com
Paese di residenza: Regno Unito

24 | Harry Nelis
Società: Accel
Investimento principale: Celonis
Paese di residenza: Regno Unito

25 | Nenad Marovac
Società: Dn Capital
Investimento principale: GoStudent
Paese di residenza: Regno Unito

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.