Sam Bankman-Fried si dichiara non colpevole per il fallimento di Ftx

FTX-criptovalute, Sam Bankman-Fried,
Sam Bankman-Fried, fondatore di Ftx
Share

Questo articolo è apparso su Forbes.com

di Derek Saul

Martedì, secondo giornalisti presenti alla sua udienza di giudizio presso il tribunale federale di New York, Sam Bankman-Fried si è dichiarato non colpevole per le accuse relative al crollo del suo impero cripto. Ponendo le basi per un processo contro una delle più importanti figure della finanza nella storia americana.

Aspetti principali

  • Caduto in disgrazia, il fondatore dell’exchange di criptovalute Ftx e dell’hedge fund Alameda Research si è presentato in tribunale indossando un abito blu e uno zaino North Face, accompagnato da guardie del corpo e da diversi operatori della stampa.
  • Martedì, un giudice federale ha accolto una richiesta dagli avvocati di Sam Bankman-Fried: quella di mantenere private le generalità delle persone che hanno firmato la cauzione multimilionaria per il suo rilascio. Il team legale di Bankman-Fried, infatti, ha citato i rischi in termini di sicurezza per i due garanti, in seguito alle minacce ‘fisiche’ contro i suoi genitori.
  • Il mese scorso, i pubblici ministeri hanno imputato a Bankman-Fried di otto capi d’accusa a livello penale, tra cui frode telematica su clienti e istituti di credito e cospirazione per commettere riciclaggio di denaro e violazione delle leggi federali sul finanziamento della campagna elettorale.
  • L’accusa a Bankman-Fried segue le dichiarazioni di colpevolezza dei suoi più fidati collaboratori Caroline Ellison, ex ceo di Alameda, e Gary Wang, cofondatore di Ftx, con le relative accuse per la realizzazione di uno schema per frodare gli investitori Ftx e appropriarsi indebitamente dei fondi dei clienti.
  • Wang ha promesso di lavorare come “testimone cooperante” mentre Ellison ha affermato, durante il suo appello, che lei e Bankman-Fried hanno orchestrato un piano per rubare miliardi e che “sapeva che era sbagliato”.
  • Se ritenuto colpevole per tutti i capi d’accusa, Sam Bankman-Fried rischia di incorrere nella massima pena detentiva di 115 anni.

Background

Nativo della California, Sam Bankman-Fried, risiedeva alle Bahamas, dove peraltro vi era la sede di FTX. Ecco perché, il mese scorso, è stato arrestato dalle autorità delle Bahamas, e poi è stato estradato negli Stati Uniti. Il 23 dicembre, il 30enne è stato rilasciato su cauzione per 250 milioni di dollari, ed è tornato a casa dei suoi genitori a Palo Alto.

Citazione cruciale

Il governo degli Stati Uniti “vuole prendere esempio dalla vicenda di Bankman-Fried”, ha detto a Forbes il professore della School of Law dell’Università di Richmond Carl Tobias. “Penso che la domanda in futuro sarà: andrà davvero a processo o accetterà di dar vita a un importante patteggiamento?”

A margine

Il caso di Bankman-Fried ha scatenato diversi paragoni con altri noti truffatori della finanza, tra cui Bernie Madoff, che è stato condannato a 150 anni di reclusione per aver frodato clienti per circa 60 miliardi di dollari in un famoso schema Ponzi, ed Elizabeth Holmes, che sta scontando un condanna a 11 anni di reclusione per le accuse di frode relative alla sua società di analisi del sangue Theranos.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.