La società di investimenti che aiuta startup e pmi a superare gli ostacoli durante il loro percorso di crescita

Roberto Sfoglietta
Share

Articolo tratto dal numero di agosto 2023 di Forbes Italia. Abbonati!

Ventitré milioni di euro investiti, 200 investitori all’interno del club deal, sette operazioni chiuse dall’inizio dell’anno, un team che continua a crescere e, soprattutto, che ha fatto dei talenti under 30 il suo punto di forza. Tutto questo è Ventive, la società di investimenti che aiuta startup e piccole e medie imprese a superare gli ostacoli durante il loro percorso di crescita per raggiungere il successo in modo sostenibile e duraturo.

“Il nostro taglio di investimenti va dai 100mila ai 500mila euro. Investiamo nelle fasi seed e pre-seed. Il nostro focus è sulle startup digitali, sia b2b che b2c”, racconta Roberto Sfoglietta, fondatore e ceo della società. Tra gli accordi conclusi quest’anno ci sono quelli di Sicily Addict, il primo e-commerce siciliano di prodotti tipici di qualità, della greentech Zero CO2, che si occupa di riforestazione, dell’e-commerce di sex toys ecosostenibili Green Vibes e di Share Wood, la piattaforma dedicata agli appassionati di outdoor.

Un’altra operazione meritevole di menzione è quella di Karma Digital: l’agenzia di digital marketing nata proprio come spinoff di Ventive e oggi venduta a Intent, software house che opera soprattutto nel centro Italia. “È stata un grande soddisfazione per noi vedere una startup come Karma Digital, nata proprio dentro Ventive, fare questo ulteriore passo di crescita”, racconta Sfoglietta. “Sono sicuro che il team guidato da Andrea Saltarello, già chief marketing officer di Ventive, saprà assicurare alla società una fase di sviluppo”.

Mentre gli investimenti seed e pre-seed in Italia hanno ancora ampi margini di crescita, Sfoglietta racconta che la società vuole essere protagonista di questa fase nell’ecosistema innovativo italiano. E per farlo ha già in cantiere una serie di progetti. Prima di tutto l’apertura di una sede milanese, premessa di una fase di espansione che porterà Ventive ad avere una maggiore presenza su tutto il territorio italiano.

In secondo luogo, nuove assunzioni, sempre in linea con la strategia di avere un team composto in prevalenza da under 30. “Nei prossimi mesi faremo un’operazione straordinaria che ci vedrà protagonisti nel panorama italiano. Faremo un aumento di capitale con alcuni family office: le risorse ci serviranno per strutturare ulteriormente Ventive. L’obiettivo è di essere un punto di riferimento per startup e venture capital”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.