I drone-show di Luca Toscano e della sua Artech hanno colorato i cieli di Roma e Milano

Artech
Share

Articolo tratto dal numero di luglio 2023 di Forbes Italia. Abbonati!

Il futuro è qui e lo si vede nel cielo. Qualcuno ci avrà fatto caso vedendo gli show nei cieli delle proprie città, su YouTube o sulle piattaforme di streaming. In pochi sanno che dietro ai più spettacolari drone-show d’Italia c’è uno degli under 30 di Forbes del 2023: Luca Toscano, ceo di Artech, la società che si occupa si occupa dal 2015 della fornitura di effetti speciali e soluzioni spettacolari per l’industria dell’intrattenimento, con clienti in 39 paesi. Dal 2021 Artech rappresenta in Italia l’azienda francese Dronisos, attiva nella tecnologia dei droni automatici per spettacoli. Grazie a questa collaborazione sono nati alcuni spettacoli che sembrano venire dal futuro. Da Roma a Milano, i cieli si sono accesi grazie ai drone show.  

“Gli spettacoli di droni”, ha spiegato Toscano, “rappresentano il futuro, un potente strumento per comunicare, stupire e raccontare storie. Un linguaggio che funziona tanto dal vivo quanto in video. La tecnologia trova applicazione in diversi settori, dall’advertising ai lanci di prodotto, fino a qualsiasi evento in cui si vuole stupire il pubblico”.

Le prime volte di Artech

Artech è stata protagonista di diverse prime volte per le maggiori città italiane. Nel 2021, in occasione dell’uscita nelle sale italiane di Eternals, il film Marvel Studios diretto dalla regista premio Oscar Chloé Zhao, il cielo di Roma è stato illuminato da 200 droni che hanno realizzato una spettacolare coreografia, ammirata dal cast e ripresa per la realizzazione di un video diffuso in tutto il mondo. È stato il primo spettacolo del genere realizzato vicino al Colosseo e ha permesso di gettare le basi anche per gli show successivi. 

La storia della Capitale è stata protagonista anche in occasione dell’uscita del film Laura Pausini: Piacere di conoscerti, in esclusiva su Prime Video in oltre 240 paesi e territori nel mondo, con lo #Staraoke: un karaoke interamente realizzato con uno sciame di droni che si è aggiudicato diversi premi internazionali. 500 droni hanno sorvolato i Fori Imperiali a un’altezza di oltre 100 metri e hanno creato una coreografia, che ha combinato creatività e tecnologia, sincronizzando la musica e il testo della canzone Scatola di Laura Pausini, brano originale del film, con le evoluzioni dei droni per comporre le strofe chiave del brano, larghe circa 140 metri e alte 65.

Tecnologia e creatività

“La tecnologia”, hanno spiegato Francesco Basile e Lavinia Francia di Ogilvy, l’agenzia creativa dietro l’idea Staraoke che ha commissionato lo show, realizzato in collaborazione con T3KNE, “è una parte cruciale del lavoro creativo e questo progetto lo dimostra, sia nella sua realizzazione, sia soprattutto, in fase di progettazione”.

Toscano e il suo team si sono poi spinti oltre l’immaginario per la visita ispettiva del Bie candidatura Roma Expo 2030. Lo show, prodotto da Filmmaster Events, ha visto cinquecento droni sul Colosseo illuminare il cielo con la scritta ‘Expo 2030 Roma for humanity’. Lo spettacolo, aperto dalla voce di Malika Ayane, è stato accompagnato da un coro di 100 ragazzi delle scuole di Roma sulle note del Va pensiero di Giuseppe Verdi.

Spostandosi a Milano, Campari ha scelto i droni per il lancio della nuova immagine della bottiglia. Il 4 e 5 maggio 2023 ha allestito uno dei più grandi spettacoli di droni mai visti in Europa, con decollo da Parco Sempione, chiuso al pubblico per l’occasione. 12 minuti di show che hanno rappresentato il primo volo con mille droni in Italia, in cui simboli milanesi e la nuova bottiglia di Campari hanno preso vita tramite lo sciame di droni e i suoi giochi di luce.

Raccontare l’ospitalità

Anche il mondo dell’ospitalità ha scelto il drone show come veicolo per raccontare. Bulgari, in occasione dell’apertura del Bulgari Hotel Roma, ha organizzato uno show di 200 droni per illuminare Largo Augusto Imperatore, rendendo omaggio alla capitale e al Mausoleo di Augusto, alla presenza di Zendaya, che ha tagliato il nastro assieme al ceo di Bulgari Jean-Christophe Babin, e al sindaco di Roma, Roberto Gualtieri.

Qualcuno ha usato i droni per annunciare novità e presentare progetti, ma qualcuno per raccontare la storia aziendale. È stato il caso di Sicim, azienda di progettazione, approvvigionamento e costruzione di impianti e infrastrutture per trattamento, trasporto e distribuzione di petrolio, gas e acqua, che ha festeggiato il traguardo dei 60 anni di attività alla Fondazione Magnani Rocca a Mamiano, in provincia di Parma. Durante la serata dell’anniversario, i droni hanno riprodotto nel cielo le tappe principali della storia di Sicim. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.