La seconda edizione di Futura Expo: da Gentiloni a Pichetto Fratin, dal guru della robotica al premio Nobel

Futura Expo 2023
Share

Oltre 30mila visitatori, 124 espositori, 465 tra ospiti e relatori. Sono i numeri della seconda edizione di Futura Expo, evento organizzato dalla Camera di Commercio di Brescia e ProBrixia per diffondere la cultura della sostenibilità tra le imprese, tenutosi dall’8 al 10 ottobre al Brixia Forum di Brescia.

Gli ospiti di Futura Expo

Tanti gli ospiti di caratura internazionale presenti alla kermesse: dal guru della robotica Hiroshi Ishiguro al professore emerito di finanza della New York University Stern School of Business Robert Engle, premio Nobel per l’economia nel 2003, passando per l’esperta di economia ambientale Phoebe Kondouri. Presenti anche il Commissario europeo per gli affari economici Paolo Gentiloni e il ministro dell’Ambiente Gilberto Pichetto Fratin.

“Siamo davvero soddisfatti di questa edizione di Futura Expo”, ha dichiarato Roberto Saccone, presidente della Camera di Commercio di Brescia. “Desidero ringraziare tutti coloro che hanno creduto e sostenuto questo progetto, in particolare il nostro main partner Intesa Sanpaolo e i sostenitori A2A, Confindustria Brescia, Fondazione Una, Confindustria Bergamo, gruppo Feralpi e Bonifiche Ferraresi, oltre a tutti gli espositori che hanno animato la tre giorni. Abbiamo detto a suo tempo che la fiera sarebbe diventata biennale, ma il successo avuto in questi giorni ci induce a una riflessione. Quello che posso assicurare è che il progetto Futura, che è più ampio dell’evento Futura Expo, continuerà nel 2024”.

Le parole chiave della sostenibilità

Durante la cerimonia di chiusura, la platea ha potuto definire le 12 parole chiave di Futura Expo: sistema, etica e responsabilità, originalità e interazione, passione, neutralità, complessità, semplificazione, ricerca, visione, cooperazione, innovazione, coscienza e conoscenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .