Amazon_Apple
Investimenti

Le trimestrali delle Big Tech: Amazon e Apple battono le attese degli analisti

Buone notizie per Amazon e Apple: i report riferiti al quarto trimestre del 2023 hanno superato le aspettative di Wall Street. I due colossi del tech hanno fatto registrare una robusta performance finanziaria e hanno così dato un segnale positivo sulla situazione delle Big Tech.

LEGGI ANCHE: Le trimestrali record non bastano: Microsoft e Alphabet sotto pressione a Wall Street (in calo dai massimi storici)

Vicende principali

  • Amazon ha stupito gli investitori con una crescita, riportata da FactSet, del 14% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. I ricavi sono stati di 170 miliardi di dollari, superando le previsioni degli analisti di circa 166 miliardi.
  • Inoltre, l’utile netto è schizzato a 10,6 miliardi di dollari, o 1 dollaro per azione, battendo i 278 milioni dell’anno precedente (0.3 dollari per azione) e superando le aspettative degli analisti di 0,80 dollari per azione.
  • Complessivamente, nel corso del 2023 Amazon ha registrato ricavi per 574,8 miliardi di dollari e un utile netto di 30,4 miliardi, segnando un aumento del 12% nei ricavi e una forte crescita negli utili rispetto al 2022, quando aveva riportato una perdita netta di 2,7 miliardi.
  • L’annuncio ha entusiasmato gli investitori, con le azioni che hanno registrato un aumento del 9% nelle contrattazioni after-hours, toccando un massimo di 174,71 dollari.

I dati Apple

  • Positivi anche i risultati di Apple, che ha superato le preoccupazioni degli investitori riguardo alle vendite di iPhone e ai problemi nel mercato cinese.
  • Nell’ultimo trimestre del 2023, Apple ha fatto registrare ricavi per 119,6 miliardi di dollari e un utile per azione di 2,18 dollari.
  • Questi dati hanno superato le stime degli analisti, che avevano pronosticato ricavi per 118 miliardi di dollari e 2,10 dollari di profitto per azione rispettivamente.
  • Apple ha poi fatto registrare un 2% di crescita rispetto ai ricavi dello stesso periodo del 2022 e un aumento del 16% di utile.
  • La performance di Apple è stata considerata comunque più modesta rispetto ai suoi rivali Microsoft (+18% di ricavi e +33% di utile netto) e Google (+13% di ricavi e +52% di utile netto).
  • Nonostante i profitti e i ricavi abbiano superato le aspettative, il titolo Apple ha risentito della debolezza in Cina. Le azioni infatti hanno perso il 4% nelle contrattazioni afterhours di Wall Street.

Aspetti critici

Nonostante questi successi finanziari, sia Amazon che Apple hanno delle sfide da affrontare. Il colosso fondato da Jeff Bezos ha fatto notizia per l’annullamento dell’accordo da 1,7 miliardi di dollari per l’acquisizione con iRobot, produttore di Roomba. Entrambe le aziende hanno dichiarato che l’accordo non aveva possibilità di ricevere l’approvazione regolamentare dell’Unione Europea.

Per Apple invece le maggiori preoccupazioni riguardano il mercato cinese. In Cina infatti, si è verificato un calo del 15% nelle vendite di iPhone, una regione storicamente ad alto tasso di crescita che ha contribuito a circa un quinto di tutti i ricavi di Apple nell’ultimo anno fiscale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .