Under 30 – Consumer Technology Italia

Share

Classifica

Nominativo Ruolo Patrimonio
1Andrea Carolo, Marco Ciarmoli, Andrea Ferrero, Alexandru Stefan Gheban, Daniele Rinaldi, Samuele Raimondo Co-fondatori di Young Platform, 23
La loro startup ha sviluppato una piattaforma che permette anche a utenti poco esperti la compravendita di valute digitali.
2Andrea Degli Innocenti, Francesco Martini, Riccardo Matteoni, Andrea Primaverili Co-fondatori di Roomless, 27
Hanno sviluppato un portale per le locazioni immobiliari a medio termine, presente in 28 città in Italia e con oltre 15mila annunci.
3Saverio Mirto, Angelica Perfetti Co-fondatori di Digitazon, 29
Hanno creato una piattaforma di vendita e acquisto di prestazioni e servizi digitali forniti da freelance e partite Iva.
4Riccardo Suardi Fondatore di Nibol, 27
“Ero in Inghilterra a studiare e avevo cinque coinquilini: lavorare a casa era impensabile. Le caffetterie diventarono i miei uffici”. L’idea alla base di Nibol, l’app che permette di prenotare spazi di lavoro nei bar, è nata così, molto prima che il Covid costringesse allo smart working e a ripensare le modalità di lavoro tradizionali. Tornato in Italia, Riccardo Suardi, 27enne di Bergamo, ha cominciato a girare le caffetterie di Milano e a salvare su una mappa le più adatte al lavoro agile. Quello che all’inizio era un servizio utile agli amici si è trasformato in una startup per la quale la pandemia si è rivelata un’occasione, già sbarcata anche a Roma, Napoli e Bologna. “La gente non ama andare in ufficio ogni giorno e neppure stare chiusa in casa”, dice Suardi. “La nostra applicazione offre una soluzione di mezzo”.
5Giuliano Vita Co-fondatore e ceo di Dishcovery, 29
La sua startup digitalizza i menù dei ristoranti e oggi conta quasi tremila clienti tra cui ABInBev e Coca-Cola.
Vedi classifica
Incorpora la classifica nel tuo sito

Share

Articoli correlati