banca popolare di sondrio 1

Banca Popolare di Sondrio

Tra le prime banche popolari sorte in Italia ispirandosi al modello del credito cooperativo propugnato da Luigi Luzzatti, Banca Popolare di Sondrio è sin dalla fondazione, avvenuta in Valtellina nel 1871, al servizio dei territori in cui opera. Nel corso del tempo il raggio di azione è stato esteso a tutto il territorio nazionale, mantenendo al contempo forti legami con la zona di origine in cui sono tuttora insediati la direzione generale e gli uffici centrali. A seguito dell’approvazione della trasformazione societaria deliberata dall’assemblea straordinaria dei soci del 29 dicembre 2021, la banca opera quale società per azioni ed è a capo di un gruppo bancario che conta oltre 150.000 azionisti, più di 500 sportelli e oltre 900.000 clienti. Forte dei solidi principi fondativi che hanno ispirato un modello di business equilibrato e profittevole, la banca guarda al futuro con fiducia e opera con determinazione per continuare a svolgere efficacemente la propria attività, a beneficio della clientela e di tutti gli stakeholder.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .

CONTATTI

Sede: Piazza Garibaldi, 16, 23100 Sondrio
Telefono: 0342528111
Email: [email protected]

OBIETTIVI
Obiettivo 1
Obiettivo 3
Obiettivo 4
Obiettivo 5
Obiettivo 7
Obiettivo 8
Obiettivo 9
Obiettivo 10
Obiettivo 11
Obiettivo 12
Obiettivo 13
Obiettivo 16
Obiettivo 17
Personaggi ed interpreti

Giulia Camilla De Martini, laureata in giurisprudenza all’Università Statale e abilitata presso l’Ordine degli Avvocati di Milano, ha lavorato in uno studio legale inglese specializzandosi in diritto internazionale e dell’ambiente. Dopo un’esperienza nelle relazioni internazionali di un primario gruppo bancario, dal 2017 al 2021 è stata consulente in un team dedicato alla Sostenibilità per il settore finanziario. In BPS dal 2022, è Responsabile dell’Ufficio Sostenibilità e Segretaria del Comitato Manageriale di Sostenibilità.

Il punto forte

BPS ha integrato la sostenibilità come fattore abilitante nel proprio Piano Industriale, intervenendo sui principali processi di business e identificando obiettivi trasversali e misurabili. Il 2023 ha visto il rafforzamento della governance ESG, l’arricchimento del catalogo prodotti, la diffusione di cultura ESG tramite progetti di formazione capillari e il perfezionamento del calcolo delle emissioni di portafoglio, fondamentali per aderire ad ambiziose iniziative internazionali quali TCFD, PRB e NZBA.

Contenuto precedente
Contenuto successivo