Collesi

Share

I distillati di alta qualità e le birre artigianali italiane a marchio Collesi trovano il loro microclima ideale in un piccolo borgo medievale, Apecchio, al confine tra Marche e Umbria. Eccellenze esportate in tutto il mondo, incontrando il gusto di un pubblico di estimatori, e prestigiosi premi e riconoscimenti. Un’avventura all’insegna della qualità, della tradizione e dell’esperienza frutto della passione del suo fondatore, Giuseppe Collesi, affiancato dal mastro birraio belga Marc Knops, che ha seguito gli sviluppi del progetto sin dagli esordi per ottenere una birra equilibrata e di grande appeal, in linea con il sapore delle trappiste belghe. Birre ad alta fermentazione, non pastorizzate e con rifermentazione naturale in bottiglia, un processo che permette di mantenere vivi profumi e aromi di ogni singolo ingrediente. Apprezzata anche nel settore spirits, rigorosamente made in Italy, l’azienda marchigiana ha realizzato una vodka di alta gamma oltre a una linea di gin artigianali sfruttando il pregiato ginepro dell’Appennino, i luppoli e alcune botaniche locali. Nelle coltivazioni e nei processi produttivi delle distillerie tutto avviene in sintonia con i ritmi della natura, secondo i più avanzati criteri di sostenibilità.

CONTATTI

Località Pian della Serra Apecchio (Pesaro-Urbino) - Tel. 075 933118
www.collesi.com

In primo piano

La Fabbrica della Birra Tenute Collesi è nata da un’idea di Giuseppe Collesi nel 1997, quando decide di aprire la distilleria ad Apecchio, storico paese di collina in ambiente naturale incontaminato, a 700 metri di altitudine. Oggi si producono 1.300.000 litri di birra all’anno con una capacità massima di 300 hl al giorno, oltre a spirits e distillati.

Il punto forte

Collesi è stato insignito nel 2020 del doppio titolo di Distilleria italiana dell’anno e di Birrificio italiano dell’anno per la categoria Belgian Style dall’International Beverage Competitions, che dal 2009 promuove competizioni a livello globale nei settori del vino, degli spirits e della birra nei quattro continenti.

Share
Contenuto precedente
Contenuto successivo