Crak Brewery

Share

“Lottare per ciò in cui si crede, tutto è possibile, bisogna solo trovare la strada giusta da percorrere con i mezzi che si hanno”: questo il motto di Crak Brewery, birrificio agricolo completamente indipendente. Filosofia che si riflette a pieno nella loro Guerrilla, la birra che li ha resi famosi in Italia e nel mondo. Per garantire il massimo della qualità e avere il pieno controllo di tutta la filiera, diventano loro stessi distributori rinunciando all’intermediazione. Un’offerta molto ampia nelle birre in stile Ddh Ipa e Ipa, che rispecchiano lo stile del birrificio. Il luppolo rimane il protagonista principale esprimendo al meglio le sue potenzialità e le sue caratteristiche, scegliendo personalmente i migliori lotti di ciascuna varietà per donare alla birra quel carattere preciso, autentico e puro. Crak è anche un birrificio agricolo, con terreni dove viene coltivato direttamente il proprio orzo, ma anche un luppoleto, un apiario e un frutteto. Un omaggio alla terra che viene valorizzata, onorando il legame tra piante, territorio, persone e ovviamente la birra.

CONTATTI

Via Pontarola 9 - Campodarsego (PD)
www.crakbrewery.com

In primo piano

Marco Ruffa, Anthony e Giorgia Pravato sono i soci fondatori, nel 2012, di Crak, nome che evoca un suono di rottura, indicativo di un’interruzione con il passato, perché acquistare l’impianto di produzione è stata per loro una svolta epocale. Nel 2018 si classificano migliore Birrificio d’Italia, vincendo il concorso più importante di Unionbirrai.

Il punto forte

L’anima di Crak risiede nella creatività e nel bisogno di sperimentare per produrre le migliori birre possibili, con l’intento di rompere le regole, senza paura di rischiare. Una filiera agroalimentare integrata, dal produttore al consumatore, con l’obiettivo di formare un mercato più equo e trasparente, con meno passaggi e intermediari.

Share
Contenuto precedente
Contenuto successivo