Consorzio Italiano Biogas

Share

Il Cib – Consorzio Italiano Biogas – è la prima aggregazione volontaria che riunisce aziende agricole produttrici di biogas e biometano da fonti rinnovabili, società industriali fornitrici di impianti, tecnologie e servizi per la produzione di biogas e biometano, enti ed istituzioni che contribuiscono alla promozione per il comparto agricolo. Il Cib è attivo sull’intera area nazionale, coinvolge e rappresenta tutta la filiera della produzione di biogas e biometano in agricoltura. Uno degli obiettivi fondamentali è quello di fornire informazioni ai soci per migliorare la gestione del processo produttivo e orientare l’evoluzione del quadro normativo favorendo la diffusione del modello del Biogas fatto bene. Si punta a raggiungere per il 2050 il traguardo legato alle energie rinnovabili e alla lotta al cambiamento climatico. Al Consorzio Italiano Biogas aderiscono 772 soci ordinari, 73 soci aderenti, 131 sostenitori, 8 istituzionali per un totale di 984 consorziati e 483 megawatt installati.

CONTATTI

Contatti: Via Einstein, Lodi - Tel. 03714662633
Email: [email protected]

OBIETTIVI
Obiettivo 3
Obiettivo 6
Obiettivo 7
Obiettivo 9
Obiettivo 11
Obiettivo 12
Obiettivo 14
Obiettivo 15
Obiettivo 17
Personaggi ed interpreti

Imprenditore agricolo, allevatore, produttore di Parmigiano Reggiano e di energia rinnovabile, Piero Gattoni è il presidente del Consorzio Italiano Biogas. “L’Italia è il Paese con la più grande biodiversità in Europa, ma tanto ancora si può fare”, ha detto. “Stiamo dando all’agroalimentare italiano la possibilità di vendere prodotti non solo per la loro qualità, ma soprattutto per i loro sistemi di produzione biosostenibili. Una caratteristica, questa, sempre più ricercata tra i consumatori”.

Il punto forte

A fine ottobre il Cib ha presentato in anteprima alla Fiera di Ecomondo a Rimini la nuova azione del progetto ‘Farming for Future. 10 azioni per coltivare il futuro’, dedicata alle energie rinnovabili in agricoltura. Lo sviluppo ha favorito in questi anni il processo di innovazione tecnologica e l’implementazione di buone pratiche all’interno delle aziende agricole, promuovendo lo sviluppo del territorio in senso sempre più circolare. La nuova azione pone l’attenzione sull’importanza di uno sviluppo equilibrato e sostenibile dell’impiego di fonti rinnovabili in agricoltura finalizzato alla graduale sostituzione delle fonti fossili.

Share
Contenuto precedente
Contenuto successivo