Generali Italia

Share

Dieci milioni di clienti e 13mila dipendenti, ma i numeri sono impressionanti quando si parla di privati: una famiglia su tre ha una polizza e un’impresa su quattro una assicurazione Generali. Leader del mercato assicurativo retail, ha soluzioni per benessere, mobilità, lavoro, risparmio e famiglia. Generali Italia è un’azienda giovane che si basa su origini antiche visto che alle spalle c’è una storia di due secoli nello sviluppo e modernizzazione del mondo assicurativo. Lo conferma anche il logo scelto, il leone alato di San Marco, simbolo di forza e protezione. Oltre a Generali Italia, oggi il gruppo comprende: Alleanza Assicurazioni, organizzata con una propria rete di consulenti; Genertel e Genertellife, compagnie dirette vita e danni; Das specializzata nella difesa legale; oltre a realtà come Generali Welion, società di welfare integrato; Generali Jeniot, che si occupa di sviluppo di servizi innovativi; Genagricola, la più estesa azienda agroalimentare italiana.

CONTATTI

Piazza Tre Torri 1 - Milano

Personaggi ed interpreti

Giovanni Luca PerinGiovanni Luca Perin è Chief Hr & Organization officer di Generali Italia, Consigliere delegato area Hr di GBS e Presidente di Generali Welion. Laureato in Economia aziendale alla Bocconi nel 1991, ha ricoperto diversi ruoli all’interno del Gruppo Rcs fino al 2003, quindi a Mondadori e al Sole 24 ore. Nel 2012 è entrato a far parte del Gruppo Generali come direttore del personale di Alleanza Assicurazioni, nel luglio 2013 è stato nominato chief Hr & organization officer di Generali Italia. “Vogliamo favorire una cultura inclusiva, promuovendo l’esperienza Generali come un valore unico fatto di partecipazione e attenzione alla persona attraverso il nostro sistema di welfare”.

Il punto forte

In Generali Italia lo smart working è preso molto sul serio; il nuovo modello moderno e innovativo di organizzazione del lavoro flessibile e dinamico definisce nuovi standard e disegna un approccio avanzato rappresentando un efficace strumento di conciliazione vita-lavoro. Il contratto, firmato recentemente, prevede un’adesione volontaria da parte dei dipendenti e nasce proprio dall’ascolto di essi. Grande attenzione al tema dell’inclusione, al benessere psicofisico delle lavoratrici e dei lavoratori, con un focus e agevolazioni in caso di maternità e paternità, e al diritto alla disconnessione.

Share
Contenuto precedente
Contenuto successivo