IBM

Share

In Ibm è matura la consapevolezza che solo riducendo l’impatto ambientale e applicando innovazioni tecnologiche e competenze all’avanguardia si possono affrontare le sfide ambientali globali. Per stimolare il progresso verso un futuro più sostenibile, ha condotto, pertanto, un’opera di revisione delle proprie attività. Sono 21 gli obiettivi individuati per la sostenibilità e riguardano: l’energia e il cambiamento climatico, la conservazione e la biodiversità, la prevenzione dell’inquinamento e la gestione dei rifiuti, la catena di approvvigionamento e la catena del valore, il sistema di gestione ambientale globale. Il convincimento da cui tutto trae origine risiede nel fatto che la sostenibilità ambientale non sia più solo una questione di responsabilità sociale d’impresa, bensì un vero e proprio imperativo aziendale.

CONTATTI

Contatti: Circonvallazione Idroscalo, Segrate (Mi)

OBIETTIVI
Obiettivo 6
Obiettivo 7
Obiettivo 11
Obiettivo 12
Obiettivo 13
Personaggi ed interpreti

Filomena Floriana Ferrara è csr leader di Ibm Italia. “Ibm crede fortemente nella responsabilità sociale delle imprese”, ha dichiarato. “Questo si traduce nell’adozione di una cultura aziendale che armonizzi gli obiettivi economici con quelli sociali e ambientali del territorio allo scopo di supportare le generazioni attuali e quelle future”.

Il punto forte

Ibm supporta le aziende a loro volta impegnate nella promozione della sostenibilità come pratica capace di generare valore, pianificando un percorso sostenibile e fruttuoso per progredire con soluzioni e piattaforme aperte e basate sull’intelligenza artificiale. Lo fa mettendo a disposizione solide competenze in ambito Ict, in particolare in cinque aree chiave: gestione del rischio climatico, infrastrutture e operazioni, supply chain, elettrificazione, energia e gestione delle emissioni e strategia di sostenibilità.

Share
Contenuto precedente
Contenuto successivo