Idea Plast

Share

Fondata nel 1988 da Alessandro Trentini, Idea Plast ha sede a Lainate (Mi) e dal 2000 sviluppa soluzioni per trasformare scarti e rifiuti plastici in nuovi prodotti (parchi gioco, manufatti e arredi urbani) utilizzando plastica riciclata proveniente dalla raccolta differenziata. Facendo propria la filosofia delle cinque R (riduzione, recupero, riciclo, riutilizzo e ricerca), affianca le amministrazioni comunali e le aziende che vogliono orientare il proprio business alla sostenibilità. Nel 2005 l’azienda è entrata nel settore della gdo e collabora con alcuni tra i principali operatori del settore offrendo la propria consulenza anche ad aziende di altri settori come il retail e il fashion. Nel 2020 ha installato giochi e arredi in plastica riciclata corrispondenti al quantitativo necessario a produrre 53mila bottiglie in plastica, o 20 milioni di tappi in plastica, risparmiando inoltre 36.800 chilogrammi di Co2.

CONTATTI

Contatti: Via Bergamo 19, Lainate (Mi) - Tel. 02 93508184
Email: [email protected]

OBIETTIVI
Obiettivo 8
Obiettivo 11
Obiettivo 12
Personaggi ed interpreti

“Trasformare uno scarto in qualcosa di nuovo e riutilizzabile rappresenta un forte messaggio sociale”, dichiara Alessandro Trentini, fondatore e direttore tecnico di Idea Plast. “Crediamo fortemente nella centralità dell’attività di ricerca e sviluppo per cercare soluzioni capaci di trasformare problemi in opportunità, orientandole ai valori della sostenibilità. Anche per questo, ogni anno, destiniamo il 25% del fatturato a quest’attività”.

Il punto forte

Il dipartimento r&d di Idea Plast sviluppa soluzioni per il recupero degli scarti plastici delle lavorazioni industriali, che vengono riutilizzati e trasformati, consentendo alle aziende di ridurre i costi di smaltimento e valorizzare i propri scarti produttivi. L’ultimo progetto ha portato alla realizzazione (con scarti dalla lavorazione del settore calzaturiero) di una calzatura per bovini che consente di prevenire e curare la zoppia. Esempio di come, attraverso l’economia circolare, anche mondi lontanissimi possano riuscire a parlarsi, collaborare e trovare soluzioni sostenibili e concrete.

Share
Contenuto precedente
Contenuto successivo