Illumia

Share

Si definiscono una pazza impresa. Illumia (Holding Tremagi) ha scelto di sfidare i colossi del settore energetico con un obiettivo ben preciso: diventare – per poi radicarsi – il quinto player nazionale e primo gruppo privato come clienti nella fornitura di luce e gas. Oggi conta 350mila clienti (si punta ai 500mila nel 2023) e 200 collaboratori ma per essere differenti, e offrire il meglio, l’ufficio risorse umane diretto da Giulia Bernardi è particolarmente attento alle politiche di welfare aziendale tanto da averci investito di recente oltre mezzo milione di euro. L’obiettivo è mettere il proprio dipendente nelle condizioni di poter dare il meglio, perché solo così si potranno superare certe sfide e non è nemmeno un caso che l’età media dei collaboratori sia di 33 anni. “Sprigionare la propria energia per fornire un prodotto importante” è lo slogan. Numerosi i benefit studiati: dai buoni pasto a un vero e proprio piano welfare, dai bonus sulle performance ai programmi assicurativi.

CONTATTI

Via de’ Carracci 69/2 - Bologna

Personaggi ed interpreti

Illumia è un’azienda famigliare. Giulia Bernardi è il direttore delle risorse umane. Laureata all’Università di Bologna in ingegneria gestionale e gestione industriale, fa un’importante esperienza alla European School of Economics e poi uno Sda in Bocconi: programma intensivo manager risorse umane. Dopo una prima esperienza a New York (Quintessentially lifestyle) diventa assistente a Studio Musica e poi capo progetto Er Congressi, dove organizza congressi medici. Dal 2012 è direttore risorse umane ad Illumia, si occupa di selezione del personale, sistemi incentivi, formazione, politiche retributive, processi di valutazione, welfare e valutazione obiettivi.

Il punto forte

C’è un vero e proprio piano welfare chiamato Il valore del tempo. Lo scopo è di far sentire i propri collaboratori supportati in ufficio e a casa: farli sentire liberi di mostrare il proprio potenziale. L’obiettivo si raggiunge tramite un pacchetto di misure di beni e servizi gratuiti (o agevolati), pensato per rendere la quotidianità dei collaboratori più leggera e il tempo libero una occasione di crescita. Si spazia dalla consegna spesa al servizio lavanderia, bonus mamme, game room, noleggio bici elettriche, convenzioni dal food al fitness, polizze assicurative, formazione, orari flessibili e il 3% dello stipendio lordo erogato tramite welfare.

Share
Contenuto precedente
Contenuto successivo