Lynk & Co

Share

Lynk & Co propone soluzioni per la generazione connessa, realizzando auto di qualità e offrendo un nuovo modo di utilizzarle. Il brand sta contribuendo a rivoluzionare la mobilità a livello globale, ma anche gli italiani se ne stanno accorgendo: con Lynk & Co è possibile per gli automobilisti avere a disposizione, anche senza possederla, un’auto tecnologicamente avanzata, capace di rispettare l’ambiente e di offrire nuove opportunità di condivisione. Un unicum nel mercato, ottenibile con un abbonamento mensile rescindibile in qualsiasi momento, che supera il modello di leasing. Il primo modello lanciato sul mercato europeo è la 01 in versione ibrida plug-in oppure elettrica ibrida. Tutti gli extra sono di serie, dal tettuccio apribile alla ricarica wireless per i cellulari fino all’assistenza al parcheggio intelligente e anche gli aggiornamenti vengono inviati automaticamente alla vettura, in modo da non doverla portare in officina.

CONTATTI

Contatti: Theres Svenssonsgata 15, G teborg (Svezia) - Tel. 0046 31 760 88 80
Email: [email protected]

OBIETTIVI
Obiettivo 4
Obiettivo 5
Obiettivo 7
Obiettivo 8
Obiettivo 9
Obiettivo 10
Obiettivo 11
Obiettivo 12
Obiettivo 13
Obiettivo 15
Obiettivo 16
Personaggi ed interpreti

“La sostenibilità però Lynk & Co è un valore d’impresa primario e rappresenta una dedizione ostinata che interessa ogni singolo dettaglio”, commenta il ceo Alain Visser, motivato a cambiare il modus operandi delle case automobilistiche, nonché le loro reti di distribuzione. Nato in Belgio, ha conseguito un Master of Science ad Anversa, un Mbs alla Duke University e parla sei lingue. Prima di guidare Lynk & Co è stato in Volvo, General Motors, Ford nonché membro del cda della Adam Opel AG.

Il punto forte

Nel 2021 Lynk & Co, dopo la vittoria ai Muse design awards, ha conquistato con la 01 il primo posto nel segmento automotive in occasione dell’edizione inaugurale dei Marie Claire Uk sustainability awards. Successo sancito da una giuria di professionisti dell’imprenditoria sostenibile, attivisti e membri della redazione britannica di Marie Claire che hanno scelto 01 come “miglior progetto green a contrasto delle emissioni”.

Share
Contenuto precedente
Contenuto successivo