Il brand Paul&Shark è stato fondato nel1921 da Gian Ludovico Dini. La prima collezione risale alla metà degli anni‘70, quando l’azienda è entrata nel settore dell’abbigliamento con una collezione ispirata al mare, all’outdoor e allo spirito di avventura. Oggi a capo di Paul&Shark vi è Andrea Dini, CEO e presidente dell’azienda. Nel 1978 è stato creato il pullover Paul&Shark C0P918: il “pullover per il mare” è diventato rapidamente un’icona. Immediatamente riconoscibile dalla confezione, un tubo in metallo utilizzato a bordo delle navi come contenitore multiuso, l’iconico pullover ha riscosso un successo immediato e segnato l’avvio di una nuova collezione di maglieria idro repellente. Negli anni Paul&Shark si è avvicinato al segmento casual lifestyle, proponendo uno stile senza tempo, ma senza mai allontanarsi dai propri core value. Per ogni collezione, infatti, ricerca l’eccellenza sia nella qualità dei prodotti che nella lavorazione dei materiali, ponendo sempre particolare attenzione al tema della sostenibilità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .

CONTATTI

Sede: via Piemonte 174, 21100 Varese
Telefono: 0332828111

OBIETTIVI
Obiettivo 1
Obiettivo 2
Obiettivo 3
Obiettivo 4
Obiettivo 5
Obiettivo 6
Obiettivo 7
Obiettivo 8
Obiettivo 9
Obiettivo 10
Obiettivo 11
Obiettivo 12
Obiettivo 13
Obiettivo 14
Obiettivo 15
Obiettivo 16
Obiettivo 17
paul&shark 2
Personaggi ed interpreti

Andrea Dini dal 2000 è CEO di Dama spa. Ha conseguito la laurea triennale presso l’Università Bocconi e un master in management internazionale presso la Georgetown University. Ha lavorato al fianco del padre nel reparto sviluppo dell’azienda. La sua guida è stata cruciale per lo sviluppo e l’espansione all’estero. Dini è sempre stato un fautore della sostenibilità e ha sviluppato l’azienda basandosi su questo valore.

Il punto forte

Il viaggio di Paul&Shark nel campo della sostenibilità ha radici profonde e prende ispirazione dalla passione per l’acqua, elemento che da sempre è vicino al brand. All’interno delle sedi principali dell’azienda, il 100% dell’energia impiegata deriva da fonti rinnovabili, sono presenti pannelli solari che riescono a soddisfare circa il 18% della richiesta di energia complessiva. Inoltre, un bio-filtro brevettato in Italia è presente in azienda e consente di riutilizzare per oltre sei anni la stessa acqua di lavaggio per i processi di finissaggio dei materiali. Anche i tessuti impiegati nella realizzazione delle collezioni derivano nella maggior parte dei casi da fibre rigenerate o materiali in disuso.

Contenuto precedente
Contenuto successivo