Pipero Roma

Share

A Roma brilla la stella (Michelin) di Pipero. Una vista che affaccia sulla Chiesa Nuova, gioiello architettonico della capitale barocca per un luogo di ricerca e design, dove il classico vince. Alessandro Pipero, il padrone di casa, ha fatto dell’eccentricità in sala la sua cifra stilistica. Basta varcare la soglia della porta del ristorante per ritrovarsi immersi nella proposta ambiziosa di questa realtà. Alessandro è una figura poliedrica: maitre, sommelier, oste. È lui che si prende cura di ogni aspetto di Pipero Roma. Estroverso e divertente, quanto attento e preciso, rappresenta il perfetto uomo di sala, che coordina ogni giorno con la sua maestria. In cucina sotto i riflettori Ciro Scamardella, giovane chef, tra i più noti d’Italia. Nei suoi piatti si trova la continua ricerca dell’equilibrio, in stretta relazione con la più vivida emozione. La sua cucina è un’esplosione di sapori e scoperte, in cui ogni proposta si basa su ricette classiche non tralasciando però l’uso delle tecniche più innovative. Un’ottica che prende in considerazione la stagionalità e il territorio per il giusto mix di innovazione, creatività e tradizione.

CONTATTI

Corso Vittorio Emanuele II 250 - Roma - Tel. 06 68139022
www.piperoroma.com

In primo piano

La regia in sala di un grande maestro. Grazie all’ambizione, alla cordialità, alla professionalità e al desiderio di dare spazio a giovani di grande talento, Alessandro Pipero (a destra nella foto) è considerato una delle figure di riferimento della ristorazione italiana. Classe 1974, romano doc e miglior sommelier d’Italia. Insieme a Ciro Scamardella (a sinistra nella foto)e Achille Sardiello, sono un team solido e coeso.

Il punto forte

Stile, eleganza, energia: le parole chiave che descrivono il più cosmopolita stellato di Roma. Un percorso che spazia da una cucina d’eccellenza a una carta dei vini sterminata.

Share
Contenuto precedente
Contenuto successivo